Triplice esplosione all'università del Cairo: due morti e tre persone arrestate

Due bombe sono esplose contemporaneamente, il terzo ordigno è deflagrato mentre le forze di sicurezza stavano facendo i rilievi.

Tre esplosioni vicino all'università del Cairo, in Egitto. Il bilancio è di due morti. La prima e la seconda deflagrazione sono avvenute praticamente in contemporanea, uccidendo un alto funzionario della polizia e ferendo cinque agenti di scorta. L'ufficiale rimasto ucciso è Tarek El-Mergawy, generale di brigata della polizia investigativa di Giza. Negli ultimi tempi stava seguendo la manifestazioni studentesche, a caccia di infiltrati che solitamente seminano terrore in queste occasioni.

Secondo alcuni testimoni, le esplosioni sono state talmente potenti da far crollare una parte dell'edificio sede della facoltà di Ingegneria. Che è stato, naturalmente, evacuato. Il terzo ordigno ha colpito l'ingresso principale dell'università, mentre le forze di sicurezza stavano facendo i primi rilievi sulle esplosioni già avvenute. Secondo fonti militari, "le bombe sono state piazzate con uno scopo ben preciso: colpire i poliziotti in servizio ogni giorno nell'area dell'Università per le continue proteste degli studenti, sostenitori di Morsi".

Tre studenti, sospettati di essere i responsabili degli attentati, sono stati già arrestati. Il premier egiziano, Ibrahim Mahlab, ha convocato una riunione d'urgenza con i ministri dell'Intero, della Difesa e della Giustizia e con i responsabili dei servizi segreti. Al Ahzar, la più prestigiosa istituzione teologica sunnita, ha condannato gli ordigni di Giza.

Ha definito l'azione "opera dei terroristi". E ancora: "L'Islam e la altre religioni monoteiste vietano questi atti terroristici barbari, che uccidono innocenti e terrorizzano le persone. L'Islam rifiuta ogni forma di terrorismo e il popolo egiziano andrà avanti verso la rinascita, malgrado tutto questo". Un ragazzo ha urlato, dopo gli attentati: "Sono atti pilotati. C'è una strategia ben precisa: la protesta è una cosa, ammazzare un'altra".

Attentato in Egitto

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO