Afghanistan: uccisa la fotografa Anja Niedringhaus, ferita la reporter Kathy Gannon

I talebani minacciano attentati in occasione delle imminenti elezioni presidenziali.

Torna a salire la tensione in Afghanistan, dove ci si sta avvicinando alle elezioni presidenziali e i talebani hanno ripreso a minacciare attentati proprio in occasione del voto. Non si sa se la cosa sia legata ai talebani, ma una fotografa tedesca è stata uccisa e una giornalista canadese è stata gravemente ferita nell'est dell'Afghanistan, dopo essere state raggiunte da alcuni colpi di arma da fuoco esplosi da un uomo che indossava una divisa da poliziotto.

Per il momento non si sanno altri dettagli e questo è quanto è stato riportato dalla tv satellitare al-Jazeera, senza riportate ulteriori dettagli se non i nomi delle due donne: la fotografa è Anja Niedringhaus (peraltro vincitrice di un premio pulitzer), la giornalista Kathy Gannon. Un attentato che potrebbe essere legato alle continue minacce che arrivano da parte dei talebani quando si è alla vigilia di elezioni presidenziali che gli integralisti islamici considerano una farsa.

Secondo quanto annunciato dal portavoce Zabihullah Mujahid, i talebani sarebbero addirittura entrati in possesso del "piano di sicurezza del governo" che è stato predisposto in occasione del voto. Un annuncio che potrebbe anche essere solo un bluff, ma che mette il governo alle corde, con la tentazione di cambiare tutto all'ultimo momento per provare a spiazzare i ribelli. Scrive La Stampa:

Il documento, secondo Mujahid, comprende una lista dettagliata di nomi di ufficiali della sicurezza nonché dei luoghi esatti in cui saranno schierati e consentirà ai militanti, secondo il portavoce, di sferrare attacchi mirati. «La nostra patria è sotto invasione americana - ha detto Mujahid nell’email inviata a “The Express Tribune” - Le cosiddette elezioni tenute sotto invasione proteggeranno gli interessi dell’invasore, che imporrà la sua scelta agli afghani. Questo è l’unico obiettivo del processo».

Nessuno degli otto candidati è infatti considerabile "vicino" ai talebani, nonostante due di essi siano di dichiarata ideologia jihadista. Ma tutti loro, secondo gli integralisti islamici, sarebbero al soldo dei talebani. "L’Emirato Islamico non permetterà mai al nemico di avere successo in questa farsa teatrale. Abbiamo dato ordine a tutti i mujihaeddin di usare tutta la forza che hanno a disposizione per colpire queste elezioni farsa. Colpiranno tutti i lavoratori, attivisti, addetti alle campagne, apparati di sicurezza e funzionari, perché la nazione non deve consentire che questo processo elettorale abbia luogo", così si legge in un comunicato dei talebani.

AFGHANISTAN-UNREST-TALIBAN

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO