Attentati alla Maratona di Boston: un anno dopo, città blindata

Incrementate le misure di sicurezza. Oggi la commemorazione, lunedì la gara con 3.500 agenti lungo il percorso della maratona 2014.

Un anno dopo, Boston si presenta blindata alla commemorazione per gli attentati compiuti durante la maratona del 2013. Due bombe fecero tre morti e più di 260 feriti. Le autorità hanno incrementato i piani di sicurezza in vista della corsa, che quest'anno si svolgerà lunedì 21 aprile. Molte delle persone che corsero l'anno scorso, saranno iscritte anche all'edizione 2014. Molte, invece, non potranno a causa delle ferite riportate nell'attentato.

Borse voluminose e zaini saranno vietati questa volta. L'anno scorso, i fratelli Dzokhar e Tamerlan Tsarnaev li utilizzarono per nascondere e abbandonare l'esplosivo. Oggi, martedì, ci sarà la commemorazione vera e propria. Il governatore del Massachusetts, Deval Patrick, spiega: "Sarà un'occasione solenne. Oggi ci sarà il ricordo della tragedia". A mezzogiorno, insieme al governatore ci sarà il vice presidente americano Joe Biden. Con loro, anche il sindaco di Boston, Martin Walsh e il primo cittadino che l'anno scorso assistette impotente agli attentati, Thomas Menino.

Tutti insieme renderanno omaggio alle vittime. Alle 14.30, quaranta minuti prima delle esplosioni, verrà osservato un minuto di silenzio nelle strade di Boston. Altro momento importante, come detto, sarà la maratona di lunedì: lungo il percorso di gara, verranno schierati 3.500 agenti di polizia. Le perquisizioni saranno rigide. Il colonnello della polizia statale, Timothy Alben, ha detto alla stampa: "Non si possono eliminare tutti i rischi, ma stiamo lavorando duro per ridurli".

All'edizione 2014 sono iscritti 36 mila corridori, 9 mila in più dell'anno scorso. Sarà la seconda della storia per numero di partecipanti. Nel frattempo, Dhokhar Tsarnaev attende il giudizio definitivo, previsto per il prossimo tre novembre. L'accusa chiederà la pena di morte, anche se il 57 per cento degli abitanti di Boston preferirebbe il carcere a vita.

Boston un anno dopo

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO