Disinnesco bomba a Vicenza: 27 mila persone evacuate

Dalle 7.30 di oggi evacuate circa 27 mila persone per il disinnesco di una bomba inglese della Seconda guerra mondiale a Vicenza.

Dalle 7.30 di questa mattina Vicenza si è svuotata. Oggi, infatti, verrà disinnescata una bomba della Seconda guerra mondiale e 27 mila residenti hanno dovuto lasciare temporaneamente le proprie case per precauzione. Alle 8.30, tutte le persone nel perimetro di due chilometri e mezzo, punteggiato da 45 cancelli, che delimita l'area interdetta, erano state evacuate.

A quel punto, le forze dell'ordine hanno iniziato i controlli per verificare che nessuno fosse rimasto a casa. Oltre a Vicenza, sono interessati dal "bomba day" i comuni di Caldogno e Costabissara. Proprio nel primo paese, i controlli della polizia hanno permesso di scoprire che un uomo di 42 anni non aveva abbandonato il proprio appartamento all'orario indicato. E' stato convinto a uscire e portato in un centro di accoglienza a Caldogno stesso.

L'ordigno inglese è del peso totale di 1.800 chili. L'operazione è a cura degli artificieri dell'esercito. A seguire direttamente le fasi più calde del disinnesco c'è anche il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, arrivato alle 8.20 nella sede dei vigili del fuoco e poi al centro direzionale di controllo allestito in fiera. "Questa operazione farà scuola anche per le procedure nuove, mai utilizzate finora, che vengono applicate e sono state apprese nelle operazioni all'estero".

Durante le fasi di trasferimento nei centri di raccolta una donna, malata molto gravemente, è deceduta per cause naturali. Il Giornale di Vicenza sta seguendo in diretta le fasi del disinnesco: alle 10.54 è stata tolta la prima spoletta, alle 11.31 la seconda. Sono quindi iniziate le operazioni di rimozione della terza e ultima spoletta. Sono stati utilizzati anche dei droni per monitorare le operazioni di deflusso della popolazione.

Bomba a Vicenza

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO