Sciopera la metro di Londra: è caos [VIDEO]

Due giorni di passione per i tanti pendolari che usano "The Tube". Sciopero indetto per protestare contro la chiusura delle biglietterie pubbliche, con il taglio di 960 posti di lavoro.

Due giorni di sciopero della metropolitana di Londra hanno mandato in tilt il traffico nella capitale britannica. Sono milioni i passeggeri che ogni giorno si muovono nella Londra sotterranea per raggiungere il luogo di lavoro o di studio. Da ieri sera, nonostante sia stato garantito un piano per garantire servizi minimi ai cittadini, in molti hanno scelto mezzi di trasporto alternativi, intasando il traffico di superficie. C'è chi ha preso il taxi o chi si è avventurato in bicicletta.

The Tube chiusa non è una cosa frequente a Londra. E lo sciopero durerà ancora, fino a domani sera. Il sindaco ha messo a disposizione 208 autobus in più sulle linee maggiormente frequentate. La serrata è dovuta alla decisione di chiudere gli sportelli al pubblico nelle stazioni, con un taglio al personale di 960 unità. Un altro sciopero è stato indetto per il prossimo 5 maggio. E questa volta sarà di 72 ore.

Le trattative tra il sindacato di categoria e le autorità locali è fallito. I londinesi non hanno preso bene la situazione: nelle strade c'è molta rabbia. C'è comunque chi appoggia la decisione dei dipendenti dei trasporti: "Fanno bene a far sentire la propria voce. Forse non va bene alle altre persone, ma credo che questo sia l'unico modo per farsi sentire".

Tutte le fermate della metropolitana saranno chiuse fino a domani sera. Altra giornata campata per i tanti pendolari che raggiungono Londra dalle vicine cittadine. Il gestore Transport for London ha finora minimizzato i numeri della protesta, parlando di nove linee su undici attive (anche se a intermittenza) e di sole 50 stazioni completamente chiuse. Centinaia di volontari sono in strada per aiutare i turisti.

Metro Londra sciopero

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO