Prime pagine di oggi, martedì 6 maggio 2014

Le prime pagine dei quotidiani italiani di oggi, martedì 6 maggio 2014

01

Sulle prime pagine dei quotidiani italiani c’è molto calcio, ma, purtroppo, non tanto per la festa bianconera del 30° scudetto, quanto per le violenze della finale di Coppa Italia che diventano un caso politico, finendo per diventare materia da maneggiare in vista della campagna elettorale. Su Repubblica l’apertura è con Napolitano ai club: “Rompete i legami con le curve ultrà”. Stessa scelta per L’Unità: Ultrà il rigore di Napolitano. Sul quotidiano fondato da Gramsci la vignetta di Staino: “Sentito Napolitano? Non si tratta con i violenti”, risposta: “Chiunque siano: Genny ‘a carogna o Beppe ‘o vaffanculo”. Il vignettista è pronto per la rubrica del blog di Grillo?

Avvenire dà spazio agli sbarchi e ai morti in mare. Triplice attacco del Giornale alla Sinistra fuori di testa: Fassino fa il teppista. Dito medio con bugie ai tifosi del Torino, L’ultima della Picierno: per insultare Berlusconi dà dei “rinco” agli anziani, I duri e puri di Tsipras per il voto “scoprono” il corpo delle donne. Libero va oltre: La sinistra si gioca il sedere con tanto di occhiello Chiappetta rossa la trionferà, intanto sta al gioco pubblicando la foto di Paola Bacchiddu.

Prime pagine martedì 6 maggio 2014

Su Il Messaggero: Firenze, uccisa e crocifissa, torna l'incubo del serial killer.

Sul Corriere dello Sport la cronaca dei violenti si mescola alla festa Juventus con Conte che annuncia il suo probabile addio dopo il terzo scudetto consecutivo. Più (pro)positivo l’atteggiamento di Tuttosport con La Festa continua “Conte e Pogba restate qui”.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO