Messina: bimbo beve benzina, è gravissimo

Un bambino di venti mesi beve benzina e ora è ricoverato in gravi condizioni al Policlinico di Messina.

Ha trovato del carburante in casa ed l'ha bevuto: è in gravissime condizioni un bambino di venti mesi a Barcellona Pozza di Gotto, in provincia di Messina. Il piccolo, figlio di una coppia di cittadini polacchi, ha ingerito la benzina da una bottiglietta trovata sul balcone di casa. Dopo i primi soccorsi, è stato immediatamente trasferito al Policlinico di Messina con una grave insufficienza respiratoria.

Si trova ora ricoverato in prognosi riservata nel reparto di terapia intensiva pediatrica del nosocomio siciliano: è intubato, ventilato artificialmente e viene tenuto in coma farmacologico. La polizia indaga naturalmente sulla dinamica dell'incidente: il piccolo avrebbe agito in un attimo di distrazione da parte dei genitori, impossessandosi della bottiglia di plastica che si trovava sul balcone.

Il direttore dell'Unità operativa neonatale del Policlinico, Ignazio Barberi, ha fatto sapere:

"Il bambino ha ingerito e inalato benzina e quindi, da una radiografia, è evidente un interessamento dei polmoni abbastanza grave. Ha una polmonite ab ingestis, cioè una broncopolmonite che si sviluppa a causa dell'ingresso di materiali estranei nell'albero bronchiale".

Sempre Barberi prosegue, rassicurando parzialmente chi sta vivendo con estrema ansia queste ore di pericolo per il bambino di venti mesi:

"Il piccolo è arrivato dall'ospedale di Barcellona, dove hanno deciso di trasferirlo qui per gravi problemi respiratori. E' in coma farmacologico, ma al momento escludiamo che sia in pericolo di vita".

Ambulanza

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO