Libia, scontri e bombardamenti a Bengasi

Bombardamenti aerei e scontri armati nella città libica. Ieri l’omicidio dell’ex prigioniero politico Mansour Al Burasi

Ore 19.45 Sono almeno 13 i morti e un centinaio i feriti degli scontri avvenuti oggi a Bengasi, in Libia. Lo riferiscono fonti ospedaliere del Centro medico di Bengasi (che ha segnalato 9 morti e 8 feriti), di Al-Jala (dove sono stati portati 29 feriti) e l’ospedale di Al-Marj, nel quale vengono curati soprattutto gli uomini fedeli all'ex generale Khalifa Haftar che ha dichiarato 4 morti e 60 feriti.

Ore 15.27 Bombardamenti e scontri stanno infiammando Bengasi. Questa mattina i caccia libici hanno bombardato alcune postazioni appartenenti alla milizia islamica di Ansar al Sharia nella zona della città, nell’est della Libia. Ad annunciarlo è stata l’emittente televisiva Al Jazeera che ha anche rivelato come i caccia siano gli stessi che hanno colpito la Brigata 17 febbraio, quella che la scorsa settimana ha aperto il fuoco contro un gruppo di manifestanti che chiedeva la consegna di un loro miliziano, accusato di aver compiuto una serie di omicidi in città.

La tensione resta altissima. Attualmente sono in corso scontri armati e elicotteri militari stanno sorvolando la città. Protagonisti degli scontri sono gruppi estremisti islamici e forze guidate dall'ex generale Khalifa Haftar che ha lanciato un'operazione per "eliminare" dalla seconda città libica i "gruppi terroristici". Haftar è stato protagonista, lo scorso 14 febbraio, di un tentato golpe dai contorni mai chiariti.

Ieri l’agenzia d’informazione ufficiale Lana aveva dato la notizia della morte di Mansour Al Burasi, prigioniero politico sin dai tempi del regime di Muammar Gheddafi. L’uomo – che era stato detenuto per quindici anni – è stato colpito a morte da un gruppo di uomini, dopo aver lasciato una moschea. Per il momento l’omicidio non è stato rivendicato.

LIBYA-UNREST-ARMY

Via | Ansa

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO