Ucraina, la Farnesina conferma la morte del fotografo Andrea Rocchelli

Il fotoreporter era stato colpito da una granata ieri pomeriggio a Sloviansk.

Il ministro degli Esteri ha confermato stamattina che Andrea Rocchelli, il fotoreporter rimasto vittima ieri di un attentato a Sloviansk, la roccaforte dei filorussi circondata dalle forze armate di Kiev, è deceduto. La notizia della sua morte era stata diffusa nelle ultime ore, ma mancando conferme la Farnesina aveva tenuto le speranze appese a un filo.

Ora è arrivata la conferma. Manca soltanto il riconoscimento della salma, trasferita insieme a quella del suo interprete - un cittadino russo con passaporto italiano - dall'ospedale di Andreevka a quello di Slaviansk. La famiglia di Rocchelli è già stata allertata ed è in viaggio verso la città ucraina grazie al supporto dell’ambasciata italiana a Kiev, che la assisterà al suo arrivo, previsto per il pomeriggio di oggi.

Il fotografo, 30enne originario di Piacenza e fondatore del collettivo Cesura, è stato colpito da una granata ieri pomeriggio mentre si trovava a bordo di un’auto nella zona sud della città.

Secondo quanto riferito da alcuni testimoni, l’interprete russo sarebbe deceduto sul colpo mentre Rocchelli, gravemente ferito, sarebbe morto poco dopo.

andrea-rocchelli

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO