Kuwait: vietati i bikini in hotel e in spiaggia perché offendono l'Islam

Il Parlamento del Kuwait approva una legge che vieta alle donne di indossare il bikini nei luoghi pubblici, compresi hotel e spiagge.

No ai bikini in hotel e sulle spiagge. Il Kuwait avvisa residenti e turisti: niente nudità femminili nei luoghi pubblici, dunque anche negli alberghi del Paese e probabilmente sulle spiagge. E' stata infatti approvata la legge dal Parlamento di Kuwait City, che vieta di mostrare il corpo alle donne per non offendere l'Islam. La nuova norma, in realtà, è ancora più ampia: no anche all'abbigliamento improprio in hotel e nelle località turistiche. Lo ha spiegato il deputato Hamdan al-Azemi, primo firmatario dell'iniziativa.

Perché la legge entri in vigore, è necessaria l'approvazione da parte del governo, che dovrà anche decidere se accettare o meno la pena prevista in caso di mancato rispetto delle norme: un anno di carcere. Nel 2011, un'analoga proposta venne bocciata dal governo dell'Emirato, che temeva ricadute negative sulla fiorente industria del turismo. Il deputato islamico, adesso, però è sicuro che la legge verrà approvata.

"Recentemente ci sono stati episodi di nudità femminili che hanno causato sdegno nella popolazione. Sono avvenuti in spiaggia da parte di donne che ascoltavano musica e avevano con loro anche dei cani".

Questi ultimi sono considerati impuri dalla legge islamica. Hamdan al Azemi, presidente della Commissione parlamentare, aggiunge:

"Indossare bikini non è una questione di scelta o di libertà personale, piuttosto un assalto ai valori locali e al senso del pudore e della decenza".

Nei giorni scorsi, il bikini era già finito nell'occhio del ciclone in Kuwait. Una donna aveva perso la custodia del figlio proprio per aver indossato questo indumento in spiaggia. L'avvocato dell'ex marito aveva mostrato ai giudici una foto che ritraeva la donna in costume da bagno in una località balneare estera, in compagnia di un uomo che apparteneva alla cerchia famigliare. Il comportamento era stato ritenuto "improprio" dalla corte perché "dimostrava mancanza di pudore morale e religioso".

Bikini in spiaggia

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO