Le prime pagine di oggi, giovedì 5 giugno 2014

Le tangenti per il Mose e il primo G7 di Renzi sui quotidiani di oggi

È la maxi inchiesta sulle tangenti per la costruzione del Mose, con tanto di arresto per 35 persone tra cui il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni, a catalizzare le attenzioni dei principali quotidiani in edicola oggi, surclassando il G7 di Bruxelles, il primo con Matteo Renzi e senza la Russia.

La Repubblica apre a tutta pagina con "Le tangenti di Venezia", e una grande foto che riunisce i due principali protagonisti negativi della vicenda, il sindaco Orsoni e l'ex ministro Galan, per cui è stato chiesto l'arresto. Sulla stessa linea il Corriere della sera, con il titolo "Politica e affari, la rete su Venezia", mentre a centro pagina si ricorda che oggi è la Giornata mondiale dell'Ambiente.

E questo è l'unico titolo di apertura de La Stampa, che sceglie di fare una prima pagina dedicata interamente alla Giornata mondiale dell'Ambiente, con foto di Michelle Obama e Bill Gates, intervistati dal quotidiano, e i richiami agli articoli dedicati al tema.

I quotidiani di centrodestra invece si buttano a pesce sull'inchiesta veneziana. Il Giornale titola "Cornuti e mazziati", riferendosi ai lavori mai conclusi che si vanno ad aggiungere al giro di tangenti. Libero invece sceglie il titolo più suggestivo "I mostri della laguna", teorizzando poi che la corruzione nelle opere pubbliche sia colpa delle troppe leggi. A centro pagina, "Renzi e Madia pagano gli statali per non lavorare".

La notizia di Venezia è in primo piano anche sui quotidiani di area opposta. L'Unità titola "Venezia affonda nelle tangenti", mentre il manifesto punta come suo solito sull'ironia: "State serenissimi". Il fatto quotidiano titola invece "Mose e tangenti, ne hanno presi altri 35".


Le prime pagine di giovedì 5 giugno 2014

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO