Nigeria: nuovi attacchi di Boko Haram, centinaia di morti

La strage è avvenuta lunedì ma la notizia è arrivata solo oggi

Sono forse 300 le persone trucidate dal gruppo terrorista Boko Haram, nel nordest della Nigeria, secondo quanto riportano le agenzie. Gli attacchi avrebbero riguardato tre villaggi e sarebbero avvenuti lunedì, anche se la notizia si è diffusa solo oggi. Gli estremisti islamici, vestiti come soldati dell'esercito regolare, hanno assaltato il villaggio di Gwoza, nello Stato di Borno, facendo almeno 200 vittime. Il raid ha poi toccato i villaggi vicini.

L'esercito, nonostante fosse stato allertato per tempo dell'attacco, non è intervenuto. Gli abitanti del distretto avevano chiesto all'esercito di inviare soldati per proteggere l'area, dopo aver saputo dell'intenzione di Boko Haram di attaccarli. Gli aiuti sperati non sono arrivati, al loro posto sono giunti i Boko Haram in tenuta militare, e si sono avvicinati spacciandosi per i soldati che la popolazione del villaggio stava aspettando. Dopo il massacro, come loro solito, i terroristi hanno saccheggiato le case.

Ci sono voluti alcuni giorni perché la notizia arrivasse a Maiduguri, capoluogo provinciale, visto che le strade sono pericolose e i collegamenti telefonici sono quasi impossibili. Successivamente la notizia è stata confermata da Mohammed Ali Ndume, senatore eletto nella regione, e da fonti militari rigorosamente anonime. Si calcola che negli ultimi 5 anni Boko Haram abbia ucciso quasi 2.000 persone, senza che l'esercito e le autorità siano riusciti a contrastarli in modo significativo. Anzi, una recente inchiesta ha rivelato le connivenze tra settori dell'esercito e Boko Haram.
Strage in dormitorio

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO