Sparatoria in un campus di Seattle: un morto e tre feriti

Un morto e tre feriti al campus universitario di Seattle dopo che un ragazzo di 26 anni ha sparato all'impazzata.

Un morto e tre feriti gravi. E' il bilancio di una sparatoria avvenuta nel campus universitario di Seattle. La vittima è uno studente di 19 anni; i feriti gravi sono una ragazza di 20 anni e altri due universitari, di 24 e 22 anni. L'episodio è avvenuto alla facoltà di Matematica; a sparare è stato un ragazzo di 26 anni, che non frequenta l'ateneo e che avrebbe agito da solo.

Secondo le autorità, il 26enne aveva però un obiettivo preciso, non voleva sparare a caso. Secondo le prime ricostruzioni, uno studente lo ha attaccato con uno spray al peperoncino, riuscendo a bloccarlo. L'intervento di altri ragazzi ha contributo a immobilizzarlo prima dell'arrivo della polizia, che lo ha arrestato. Inizialmente, gli agenti avevano parlato di un secondo sospettato, ma successivamente è arrivata la smentita.

L'ateneo di Seattle è stato fondato nel 1981 dai Metodisti liberi. Ha circa 400 studenti in un campus di 16 ettari circa. Si trova e dieci minuti dalla città. Dopo la sparatoria, tutte le attività sono state sospese e, per oggi, gli studenti sono stati invitati a tenersi lontani dal luogo dell'episodio, che è avvenuto ad appena una settimana dalle vacanze.

Le università statunitensi sono spesso teatro di gravi sparatorie. Lo scorso mese, Elliot Rodger uccise sei persone e ne ferì altre sette, prima di ammazzarsi, a Isla Vista, nei pressi dell'Ateneo. Altre sette persone sono morte e tre sono rimaste ferite per una sparatoria in una scuola cristiana, la Oikos University, in Oakland, California, nel 2012. Fu uno studente adulto, di 43 anni, a sparare. Nel 2008, altra strage alla Northern Illinois University: furono uccise cinque persone e ferite altre 18 in un'aula.

Seattle

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO