Afghanistan, attentato terroristico al favorito delle presidenziali

A una settimana dal ballottaggio Abdullah Abdullah, il candidato presidente che ha ottenuto il maggior numero di consensi al primo turno, è sopravvissuto a un attentato che ha fatto sei vittime

A Kabul, un attentato ha ucciso sei persone, ma Abdullah Abdullah, grande favorito alle presidenziali del prossimo 14 giugno è sopravvissuto all’agguato. Un attentatore suicida e una bomba hanno colpito il convoglio del candidato alla presidenza dell’Afghanistan che il 5 aprile ha avuto la maggioranza relativa dei voti e arriverà all’appuntamento del prossimo week end nel ruolo di favorito.

L’esplosione ha fatto sei vittime e una ventina di feriti. Nessun gruppo ha ancora rivendicato l’azione.

È stato lo stesso Abdullah a ricostruire l’accaduto, parlando alla televisione afghana:

Stavo andandomene da un comizio del mio Partito per l’Unità Islamica Popolare quando la nostra colonna di auto è stata investita da un’esplosione. L’obiettivo era la mia auto. È stato un grande complotto contro di me.

La mina era nascosta lungo il ciglio della strada, in prossimità dell’Hotel Ariana di Kabul, e ha investito l’auto dell’uomo politico che, grazie alla blindatura, è rimasto illeso.

Il prossimo 14 giugno l’Afghanistan sceglierà il successore di Hamid Karzai che ha governato il paese dopo la caduta del governo talebano nel 2001. All’inzio di aprile Abdullah Abdullah non ha superato il 50% e pertanto sfiderà al ballottaggio Ashraf Ghani. Entrambi i candidati si sono detti disponibili a firmare l’accordo bilaterale che segnerà il progressivo smantellamento della presenza Usa in Afghanistan.

Assasination Attempt Made Against Afghan Presidential Candidate

Via | Al Jazeera

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO