Iraq: islamici assaltano università, decine di ostaggi tra gli studenti

Un gruppo islamico ha assaltato l'Università irachena di Anbar, uccidendo i guardiani e prendendo in ostaggio decine di studenti e docenti.

Blitz di un gruppo islamico armato all'università di Anbar, nell'omonima provincia dell'Iraq. Stando a fonti anonime di polizia e alle forze armate, gli assalitori avrebbero preso in ostaggio decine di studenti, tenendoli rinchiusi nel dormitorio dell'ateneo stesso. Non si sa, al momento, quali sono le loro condizioni.

La provincia di Anbar è una delle più turbolente in Iraq, la capitale Ramadi è in larga parte in mano ai miliziani islamici e ad altre forze che si oppongono al governo nazionale. Secondo una prima ricostruzione dell'episodio, nel corso del blitz sarebbero stati uccisi i guardiani. A portare avanti l'azione sarebbero i combattenti dell'organizzazione Isil (Stato islamico in Iraq e nel levante), gruppo jihadista ultra-radicale.

Una fonte ha riferito a "Nova" che l'esercito sarebbero riuscito a trasferire al sicuro almeno 300 giovani universitari, a fronte di 600 - tra cui anche molti docenti - bloccati all'interno dell'ateneo e negli edifici circostanti. Una funzionario della polizia del governatorato di Anbar ha spiegato a Nova che militari e forze di sicurezza hanno circondato il campus.

A breve dovrebbe esserci l'assalto per liberare gli ostaggi. Un'operazione molto rischiosa, che potrebbe provocare altre vittime. La tv satellitare al Arabiya sta seguendo in diretta l'evoluzione della situazione.

Soldati iracheni

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO