Pakistan: assaltato l'aeroporto di Karachi, 28 morti

Uomini armati hanno assaltato l'aeroporto pachistano di Karachi: 28 i morti e una quindicina i feriti.

Dodici persone hanno seminato il panico all'aeroporto di Karachi, in Pakistan. All'assalto, è seguita una sparatoria con gli addetti alla sicurezza dello scalo: il bilancio parla di 28 morti, tra cui guardie pachistane, civile e tutti e 12 gli attentatori. L'esercito ha confermato che, dopo lo scontro a fuoco, l'aeroporto è stato liberato. Ma poco dopo è stata registrata un'altra sparatoria.

Secondo fonti dell'esercito, i terroristi erano armati fino ai denti e sono entrati in un vecchio terminal dello scalo che ospita uffici e magazzini, vicino a un accesso riservato ai voli cargo e all'accoglienza dei vip, fornendo documenti d'identità falsi. A questo punto, si sono fatti largo sganciando bombe a mano e hanno ingaggiato una sparatoria con le forze di sicurezza.

Secondo il sito del giornale pachistano Dawn, oltre ai morti, ci sono stati anche una quindicina di feriti. Nel commando terroristico, ci sarebbero stati alcuni kamikaze, imbottiti di esplosivo. Durante l'assalto, il perimetro dell'aeroporto di Karachi è stato circondato, tutti i voli sono stati cancellati e il personale dello scalo è stato completamente evacuato.

Nella seconda sparatoria, un ranger di guardia è rimasto ferito. Dopo diverse ore, l'attacco all'aeroporto è definitivamente terminato e tutti i membri del commando armato sono stati eliminati. Lo ha fatto sapere, alla tv DawnNews, un portavoce delle forze paramilitari pachistane. Secondo la stessa fonte, lo scalo sarà restituito alle autorità civili alle 12 locali.

Aeroporto di Karachi

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO