David Cameron: foto della baby sitter senza veli, imbarazzo a Downing Street

Una delle baby sitter di casa Cameron, primo ministro inglese, senza veli su alcuni siti. Sarebbe la vendetta di un ex fidanzato della donna.

Chi è la baby sitter apparsa come mamma l'ha fatta su diversi siti per adulti? Si sa soltanto che lavora a casa del primo ministro britannico David Cameron e da qui nasce lo scandalo. La notizia arriva dal Sun on Sunday, che però non rivela l'identità della donna. Si sa soltanto che fa parte della cerchia di collaboratrici fidate della coppia.

Secondo il tabloid inglese, le foto sarebbero state vendute ai siti da un ex fidanzato della donna per vendicarsi della storia finita male. La polizia inglese ha avviato un'indagine, temendo una violazione della sicurezza attorno al premier e al suo entourage. Un portavoce di Downing Street non ha voluto commentare l'accaduto, ma una fonte vicina al primo ministro ha affermato che i Cameron pensano che lei sia una "nanny" eccezionale con i loro figli e quindi le avrebbero offerto il loro sostegno dopo questo incidente.

Secondo il sito del Daily Mail, la baby sitter in questione non è Gita Lima, di origine nepalese, che in questo momento è in maternità e che si è presa cura di Ivan, il primogenito di Cameron morto nel 2009 per una paralisi cerebrale. A casa di David Cameron e di sua moglie Samantha sono molte le collaboratrici domestiche, anche perché la coppia ha tre figli, di dieci, otto e tre anni.

A proposito, la donna al centro dello scandalo ha dichiarato di non posare in foto senza veli da qualche anno, ma di averlo fatto davvero in passato. E ha aggiunto che, nel tempo libero, si diletta nell'insegnamento della pole dance. Non è un rapporto facile quello tra Cameron e le nanny. Nei mesi scorsi erano sorti dubbi su Come Gita avesse preso la cittadinanza britannica dopo pochi mesi dall'arrivo del suo datore di lavoro a Downing Street. Ora questo scandalo a luci rosse.

David e Samantha Cameron

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO