Firenze: trova assegno da 48 mila euro sul treno, lo consegna alla Polfer

Un viaggiatore trova sul treno una busta con un assegno da 48 mila euro e la consegna alla Polizia Ferroviaria di Firenze.

Freccia Rossa

Sul sedile del treno, trova un assegno da 48 mila euro e lo consegna alla Polizia ferroviaria. L'episodio è avvenuto ieri sera su un Freccia Rossa, tra Firenze e Roma. Il viaggiatore 'onesto' ha trovato accanto a sé una busta aperta, contenente documenti relativi a un contratto di consulenza e, soprattutto, il cospicuo assegno. Senza pensarci due volte, insieme a un compagno di vettura, ha deciso di consegnare la busta alla Polfer.

I due viaggiatori hanno anche cercato se tra i documenti ci fosse qualche indicazione che facesse risalire al proprietario, ma senza successo. Il contratto di consulenza con una società era firmato soltanto da uno dei contraenti. A Bologna, uno dei due viaggiatori è sceso, il secondo invece a Firenze Santa Maria Novella ha consegnato il plico alle autorità.

Qualche perplessità è stata segnalata dal viaggiatore per il fatto che i documenti per la sua identificazione siano stati trattenuti per tutto il tempo necessario per le verifiche, ma che non gli sia stata rilasciata copia del verbale di consegna del plico. La Polfer ha confermato la consegna della busta e ha chiarito che il verbale è agli atti, firmato da chi ha consegnato il plico, e che per averne una copia è sufficiente farne richiesta.

Ora resta da capire se qualcuno reclamerà il plico, se si riuscirà a risalire al nome del proprietario che, probabilmente, accortosi di aver dimenticato una cosa tanto importante, non avrà dormito. E chissà se l'assegno era davvero la cosa più preziosa all'interno della busta o se i documenti fossero invece molto più importanti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO