Sciopero dei taxi: Parigi, Londra, Berlino, Roma e Milano a piedi contro Uber

In tutte le città europee sciopero dei taxi per protestare contro Uber, l'app con noleggio di conducente. A Roma, si protesta lavorando senza turni.

Sciopero europeo dei taxi oggi e caos nelle strade. Da Parigi a Londra, da Berlino a Roma e Milano, le auto bianche oggi lasceranno a piedi i clienti per protestare contro Uber, la app di Ncc giudicata illegale. In tutte le grandi città europee, oggi il servizio taxi è a singhiozzo. Se non totalmente fermo. Dalle 8 alle 22: questi gli orari scelti.

La società californiana, di recente valutata 17 miliardi di dollari, una delle cifre più alte di sempre per una start-up tecnologica, è in realtà solo uno dei tanti nuovi servizi di auto, dipendenti dalle app sugli smartphone, che riescono a bypassare le severe normative a cui sono sottoposti i veicoli autorizzati. Lanciata nel 2009, l’app Uber consente ai clienti di connettersi direttamente con il servizio di “auto scure”, che possono prelevare passeggeri solo con precedente prenotazione.

Solo in Francia, si calcola che ci siano circa 100 mila auto di questo tipi, i cui proprietari non hanno sborsato le decine di migliaia di euro necessari invece per la licenza dei taxi ufficiali. A Roma, andrà in scena una protesta singolare:

"Con i fratini taxi service e distribuendo volantini nel centro storico, con partenza da piazza Esedra alle 10 (per la mattina) e dalle 16 (per il pomeriggio)".

Un tassista romano aggiunge:

"Facciamo uno sciopero alla rovescia perché abbiamo capito che se non lavoriamo facciamo gli interessi dei nostri concorrenti, gli Ncc e gli abusivi. Dunque, adottiamo anche noi il sistema degli abusivi: lavoriamo senza regole, per tutto il tempo che vogliamo, con turni liberi".

A Milano, saranno caricati solo anziani, donne incinte e malati. I tassisti formeranno presidi informativi ai posteggi. Ncc ha deciso di replicare, invitando i propri utenti ad appoggiarsi a loro, proponendo uno sconto del 20 per cento proprio in occasione dell'agitazione decisa dalle auto bianche. Un invito, quest'ultimo, che naturalmente è arrivato via mail.

Taxi sciopero

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO