Varese: arrestata nonna stalker di 83 anni

Varese: dispetti, insulti e danneggiamenti ai danni di una vicina sudamericana. Una 83enne stalker è stata arrestata dalla polizia e processata per direttissima.

Dispetti, insulti e danneggiamenti andavano avanti da molto tempo. Ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso è caduta la sera di mercoledì 11 giugno: una signora di 83 anni ha avvicinato due bambine, parenti della vicina sudamericana presa di mira ormai da tempo, urlando e lanciando contro le piccole un vaso di terracotta. Vista la situazione, la vicina ha chiamato la polizia, che ha arrestato la nonnina stalker.

L'episodio è avvenuto a Varese. Giovedì 12, l'83enne è comparsa in tribunale dove l'arresto è stato convalidato. La donna è stata comunque rimessa in libertà, con il processo fissato per il mese di ottobre. Vista l'età dell'anziana, il provvedimento è stato modificato in arresti domiciliari. E le pattuglie della polizia hanno effettuato ripetuti passaggi per verificare che la situazione fosse tranquilla.

I dissapori tra la nonnina e la vicina sudamericana, all'interno di un condominio nella zona delle stazioni ferroviarie, sono praticamente quotidiani. Come scrive La Prealpina. Nel tempo, sempre per la stessa vicenda, c'erano già stati provvedimenti nei confronti dell'anziana, tra cui un ammonimento del questore Francesco Messina di aprile 2014, con il quale le si intimava di desistere da quel comportamento aggressivo nei confronti dell'altra.

La vecchietta però non ha desistito, anzi. Ha alzato la posta. Non solo ha minacciato e lanciato il vaso di terracotta contro le due piccole che giocavano nel cortile ma, all'arrivo della Volante, ha iniziato con una raffica di insulti e ha minacciato di bruciare l'intero condominio. I poliziotti hanno dovuto faticare non poco per riportare la calma. E ora, ai domiciliari, quanto ci vorrà perché la nonnina stalker riprenda a fare ...stalking?

Polizia Varese

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO