Genova: 14enne muore folgorato da treno

Due 14enni vanno alla stazione ferroviaria di Busalla e per gioco uno di loro si arrampica sul locomotore. Scivola, si aggrappa ai fili dell'alta tensione e muore fulminato.

Un ragazzo di 14 anni è morto folgorato da un treno alla stazione di Busalla, vicino Genova. A quanto pare, per lui e per alcuni suoi coetanei questo era un gioco: quando calava il buio, si arrampicavano sui treni. La notte scorsa, però, qualcosa non ha funzionato e Samuele Causa, studente di Busalla, è morto folgorato da una scossa elettrica.

Secondo le prime ricostruzioni, il 14enne è scivolato dal tetto del treno e ha cercato di aggrapparsi ai fili ad alta tensione che, invece, lo hanno ucciso. I medici del 118 hanno cercato inutilmente di rianimarlo, ma il ragazzino non ha mai ripreso conoscenza. Troppo forte la scossa da un migliaio di volt, che lo ha fatto sbalzare indietro.

Agli effetti della corrente, si è aggiunta la caduta da oltre tre metri. Il fratello maggiore dice: "Lo avevano fatto per gioco, è stata una tragedia". Erano da poco passate le 22 quando la coppia di amici si dirige verso la stazione di Busalla. E' Samuele che propone all'amico di andare in stazione per ammazzare il tempo e combattere la noia.

Secondo quanto raccontato ai carabinieri dall'unico testimone, il coetaneo che era con lui, non era la prima volta che Samuele faceva questo gioco: "Mi ha detto che era già stato un'altra volta in stazione. Voleva arrampicarsi su un treno, lo l'ho seguito". Il tratto di binari è quello che collega Genova a Milano: frequentatissimo dai pendolari di giorno, vuoto di notte. Intorno alle 22.30, i due minori raggiungono il convoglio. Samuele si arrampica sul locomotore. Vuole far vedere all'amico quanto è bravo. Ma scivola. E' un attimo: una scintilla, il rumore della scarica. Il corpo di Samuele scivola all'indietro e poi rovina a terra. L'amico tenta di svegliarlo. Poi avverte la mamma, che chiama il 118.

I medici provano di tutto: massaggio cardiaco, adrenalina, defibrillatore, interventi sul sangue. Le manovre di rianimazione durano un'ora. Sul posto arrivano parenti e amici. Il ragazzo non riprende conoscenza. Sono i carabinieri di Busalla, ora, a indagare. La Procura di Genova potrebbe anche disporre un'autopsia sul corpo della vittima per oggi.

Nel video un episodio simile accaduto un paio d'anni fa a Portogruaro: una donna, in quel caso, si era miracolosamente salvata.

La stazione di Busalla

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO