Maltempo in Italia: gente sui tetti in Sardegna, paura a Napoli

Altra bomba d'acqua la notte scorsa a Roma, allagamenti e crolli a Napoli, gente sui tetti per le forti piogge in Sardegna, in particolare a Santa Teresa di Gallura.

Il maltempo continua ad abbattersi su tutta Italia. E sarà così almeno fino a domani. A Roma, nella notte, si è abbattuta una bomba d'acqua che però non ha provocato ulteriori disagi oltre a quelli di domenica pomeriggio. Questa mattina, la situazione è particolarmente complicata in Sardegna, a Santa Teresa di Gallura, per un nubifragio che ha allagato la parte bassa del paese, vicino al porto, interessando anche parte della periferia vicino alla strada che conduce a Palau.

Una ventina di famiglie sono state bloccate dall'acqua. Molte persone sono salite sui tetti delle case. L'allarme è scattato poco dopo le 9 quando la pioggia violenta si è abbattuta sul centro turistico sardo. Sono al lavoro cinque squadre dei vigili del fuoco, arrivate da tutto il nord della Sardegna, e un elicottero. La situazione dovrebbe migliorare di ora in ora.

A Napoli, violento acquazzone con vento forte e tanta paura: tavolini, sedie dei bar e cartelloni sono stati infatti divelti. Si registrano poi piccoli crolli. Disagi alla circolazione stradale e centralino dei vigili del fuoco in tilt per le tante richieste di soccorso. Colpiti in particolare i quartieri del Vomero e del Centro direzionale. Qui, un camioncino si è adagiato su un fianco e diverse fioriere sono cadute in strada dai balconi.

Situazione difficile pure sulla statale 268 che collega Napoli ai paesi vesuviani: si procede a passo d'uomo. L'abbondante precipitazione ha bloccato anche Caserta e la provincia. Le richieste ai vigili del fuoco arrivano da Aversa, Frignano, San Marcellino, Casal di Principe e San Cipriano d'Aversa. L'acqua è penetrata in diversi scantinati e garage, allagando molte strade. Nella zona sud di Caserta, due sottopassi sono stati chiusi perché completamente allagati. Uno di questi è stato successivamente riaperto.

L'allerta proseguirà almeno fino a domani. Ci saranno temporali alternati a pause senza pioggia. Da venerdì tornerà il sole con la rimonta dell'anticiclone. Tornerà il clima estivo, in concomitanza con il solstizio d'estate. Flavio Galbiati, del Centro Epson Meteo, descrive così la situazione:

"Fino a giovedì saremo alle prese con tempo marcatamente instabile, a causa della persistenza di un vortice di bassa pressione alimentato da aria fresca, che contribuirà a mantenere le temperature relativamente contenute. La situazione tenderà a tornare in linea con la stagione estiva nella seconda parte della settimana, grazie al ritorno dell’alta pressione che porterà giovedì un miglioramento al Nord e poi venerdì il sole in quasi tutta l’Italia e temperature entro la norma con valori massimi intorno a 28-32 gradi".

Dall'inizio della prossima settimana, è poi possibile l'incremento dell'afa per una 'fiammata' sahariana che, al momento, pare di breve durata e orientata in particolare verso le regioni centro-meridionali. Nella prima decade di giugno, va ricordato, le temperature sono state di 2 gradi sopra alla media stagionale. Un'anomalia, soprattutto al Nord, con temperature addirittura superiori di 3,1 gradi.

Maltempo in Sardegna

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO