Arrestato il principale sospettato dell’attentato di Bengasi

Il Pentagono ha annunciato la cattura di Ahmed Abu Khattala, l’uomo che potrebbe avere guidato l’attacco al consolato americano a Bengasi l’11 settembre 2012

Ahmed Abu Khattalla, il principale sospettato per l’attentato del 2012 contro il consolato Usa a Bengasi è stato arrestato. Ad annunciarlo è il Pentagono che ha comunicato come l’operazione che ha condotto all’arresto si sia svolta in Libia nel fine settimana.

Khattalla si trova attualmente in stato di detenzione su di una nave americana e verrà trasferito negli Stati Uniti.

Nell’attentato dell’11 settembre 2012 morirono l’ambasciatore statunitense Christopher Stevens e tre americani, un funzionario della sicurezza dell’ambasciata e due contractor della Cia.

Il presidente Obama ha dichiarato che Khattalla dovrà fare i conti con il sistema di giustizia americano e che gli Stati Uniti continuano ad avere “un risoluto impegno ad assicurare alla giustizia i responsabili che danneggiano gli americani”.

Secondo l’intelligence Usa, Khattala, leader del ramo di Bengasi del gruppo Ansar al-Sharia, è l’uomo a capo della milizia che nel 2012 ha assalito il consolato. Si tratta del primo dei responsabili dell’attentato di Bengasi a essere catturato. Il tutto a poche settimane dall’avvio di un’inchiesta avviata dai repubblicani sugli errori commessi dall’amministrazione Obama prima e dopo l’attentato.

US Consulate Attack In Benghazi

Via | Cnn

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO