Ex SS responsabile di 216 mila omicidi arrestato in Usa, Germania chiede estradizione

Johann Hans Breyer oggi ha 89 anni ed è stato arrestato a Philadelphia. E' considerato responsabile della morte di 216 mila persone ad Auschwitz nel 1944. La Germania chiede l'estradizione.

E' considerato responsabile di 216 mila omicidi, compiuti durante la Seconda guerra mondiale, tra maggio e ottobre 1944. Martedì scorso è stato arrestato a Philadelphia, negli Stati Uniti, un ex ufficiale delle famigerate SS tedesche. Ha 89 anni e la Germania ne chiede a gran voce l'estradizione. Johann Hans Breyer, 12 anni fa, era stato già giudicato da un tribunale americano che, clamorosamente, gli aveva permesso di continuare tranquillamente la sua vita a Philadelphia.

Breyer - il boia di Auschwitz - lavorava in questo campo di concentramento. Il mandato di arresto, con 158 capi di imputazione, è stato emesso dalla Corte distrettuale di Weiden, in Germania. L'avvocato che lo difende, Dennis Boyle, sostiene che le condizioni di salute di Breyer non consentono che resti in carcere fino alla decisione sull'estradizione, prevista per il 21 agosto. L'89 enne avrebbe infatti problemi di demenza senile e sarebbe cardiopatico.

Breyer è stato indagato per anni dai pubblici ministeri di Weiden, città bavarese vicina a quella in cui aveva vissuto l'ex SS fino al trasferimento negli Stati Uniti, avvenuto nel 1952. L'uomo ha ammesso di essere stato in servizio ad Auschwitz, ma all'Associated Press ha detto di esser stato di stanza fuori dai campi di Auschwitz-Birkenau. "Non ho ucciso nessuno, non ho violentato nessuno. Non ho mai preso nemmeno una multa qui" aveva dichiarato nel 2012.

Il magistrato tedesco Thomas Walter commenta: "E' tardi, ma non troppo tardi". E' lui che rappresenta le famiglie di alcune vittime e che in passato ha sostenuto accuse contro altri criminali nazisti. "Si deve fare giustizia, anche in ritardo, sui reati di Breyer per le vittime e per i loro figli". Nel 1992, il governo americano tentò di revocare la cittadinanza a Breyer, ottenuta grazie alla madre nata negli Stati Uniti e poi emigrata in Europa, dopo aver scoperto il suo coinvolgimento nei crimini della Seconda guerra mondiale. Ma in appello, un giudice disse che il coinvolgimento era solo parziale e lo assolse dalle responsabilità.

Auschwitz

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO