Monterosso: bambino disturba in spiaggia, turista americano lo punisce con doccia fredda, ma viene citato in giudizio

Robert Andrew, 51enne di Boston, dovrà tornare in Italia per rispondere dell'accusa di violenza privata e lesioni personali.

L'anno scorso a Monterosso si è verificato un fatto piuttosto increscioso che ha avuto per protagonista un bambino un po' birbantello e un burbero turista americano. Dopo un anno il visitatore a stelle e strisce è chiamato a rispondere delle conseguenze di quell'episodio.

Che cosa è successo? Robert Andrew Smith da Boston è venuto in vacanza in Italia per godersi un po' il nostro mare. È andato prendere il sole nello stabilimento balneare Bagni Alga a Monterosso (La Spezia), ma mentre era disteso un bambino di nove anni lo ha disturbato. Il 51enne americano si è subito vendicato: ha afferrato il bimbo per i capelli, lo ha trascinato sotto la doccia e lo ha tenuto lì fermo sotto l'acqua gelida.

Gli altri frequentatori della spiaggia hanno chiamato i carabinieri e i genitori del bambino hanno denunciato Smith. Tra l'altro il ragazzino ha riportato un trauma addominale, guarito in cinque giorni, perché l'uomo lo teneva fermo per il busto per evitare che scappasse.

Ora Robert Andrew Smith dovrà tornare in Italia perché le indagini si sono concluse, i testimoni sono stati ascoltati e lui è stato rinviato a giudizio con l'accusa di violenza privata e lesioni personali, rischia dunque qualche mese di condanna e se sarà giudicato colpevole dovrà anche pagare i danni morali e materiali provocati al bambino disturbatore.

Durante le indagini i carabinieri, oltre ad ascoltare i bagnanti che hanno assistito alla scena della "punizione" del turista ai danni del bimbo, hanno anche acquisito la certificazione medica perché il bambino dopo l'aggressione era stato portato al pronto soccorso, dove gli era stato diagnosticato il trauma addominale.

Bambino in spiaggia disturba turista

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO