Bari: studente con la meningite dopo atterraggio da Siviglia

Uno studente barese di 23 anni è grave dopo essere stato colpito da meningite al ritorno da Siviglia. In Puglia, è allarme per una possibile epidemia.

E' sempre in gravi condizioni uno studente universitario di 23 anni, colto da malore appena sceso ieri dall'aereo Ryanair Siviglia - Bari. Il giovane è affetto da meningite ed è ricoverato al Policlinico del capoluogo pugliese, nel reparto di malattie infettive. Il Boeing 737 è stato sottoposto a disinfestazione e successivamente è già stato utilizzato per il volo Bari - Torino.

La compagnia aerea ha invitato tutti i passeggeri a sottoporsi, in via precauzionale, alla profilassi consigliata dalle autorità sanitarie. Stessa procedura per i membri dell'equipaggio e per il personale aeroportuale interessato. Il ragazzo colpito da meningite frequenta il progetto Erasmus, al rientro in Italia ieri è stato colto da malore dovuto alla febbre molto alta. Soccorso dal 118, è stato immediatamente portato all'ospedale, dove è stata confermata la prima diagnosi.

A fine maggio, sempre a causa della meningite, a Bari era morta una ragazza di 18 anni, che aveva lavorato la domenica precedente come rappresentate di lista in un seggio elettorale. Anche lei era stata ricoverata al Policlinico pugliese, ma i medici non erano riusciti a salvarla. A conferma che questi non sono casi isolati, in tutta la Regione, l'ex assessore regionale alla Salute Elena Gentile ha stabilito la vaccinazione obbligatoria, in Puglia, contro la meningite.

In Puglia, mediamente, questa malattia colpisce gravemente dieci persona all'anno; nella casistica, un paziente su cinque muore, gli altri rischiano serie disabilità. I soggetti maggiormente a rischio sono quelli tra i 14 e i 25 anni, che frequentano luoghi chiusi che, accanto a una scarsa igiene, possono favorire l'insorgere della malattia. Alcune persone sono portatrici sane.

Meningite a Bari

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO