Immigrati: sul barcone soccorso nel canale di Sicilia trovati 45 morti

La Marina militare ha soccorso, nel Canale di Sicilia, un'imbarcazione con oltre 600 migranti a bordo, 45 sono morti. È stata disposta l'autopsia.

Aggiornamento di mercoledì 2 luglio 2014 - Purtroppo è salito il bilancio delle vittime trovate nel peschereccio che è stato rimorchiato a Pozzallo dalla nave della Marina militare Grecale. La stima iniziale parlava di 30 morti, ora invece il bilancio definitivo dice che i cadaveri trovati sotto coperta sono 45, tutti uomini e all'apparenza maggiorenni. Provenivano dall'Africa centrale e sarebbero morti per asfissia, anche se la polizia sta ancora indagando per chiarire le cause. Per ora i corpi si trovano in una sala frigorifera a Pozzallo, messa a disposizione dalla Protezione Civile di Ragusa, ed è stata disposta l'autopsia.

Immigrati: soccorso barcone nel canale di Sicilia


Lunedì 30 giugno 2014

Un'altra strage della disperazione nelle acque italiane del Mediterraneo. La Marina militare ha soccorso, nel Canale di Sicilia, un peschereccio con a bordo oltre 600 profughi e 30 cadaveri. L'imbarcazione è stata rimorchiata verso il porto di Pozzallo, nel Ragusano. I profughi sarebbero morti per asfissia e saranno recuperati non appena si arriverà sulla terra ferma. Solo un paio di corpi sono stati subito trasbordati sull'imbarcazione della Marina.

Soccorse anche due donne incinte, che erano sul barcone. Da venerdì, la Marina militare e la Guardia costiera hanno soccorso sette barconi e salvato 1.654 persone, che erano partite dalle coste africane. Tutto nel quadro del dispositivo Mare Nostrum. Il primo intervento è avvenuto venerdì mattina, quando la nave Dattilo della Guardia costiera ha preso a bordo 416 migranti che si trovavano su una barca in difficoltà.

La nave Grecale ha fatto gli straordinari, soccorrendo quattro imbarcazioni. Il primo intervento è stato effettuato su un barcone che aveva una falla ed era alla deriva: salvate 227 persone, tra cui 19 donne e 18 minori. Successivamente, sono state soccorse altre 218 persone (29 donne e 39 minori), che erano su un barcone, e 84 che si trovavano su un gommone.

L'ultimo intervento ha coinvolto un'imbarcazione con 327 migranti, tra cui 13 donne e 25 minori. La nave Orione della Marina militare è andata invece ad aiutare due imbarcazioni, con a bordo complessivamente 382 migranti. Nell'ultimo caso, quello di stanotte, si devono invece registrare purtroppo 30 morti a bordo del peschereccio.

Migranti

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO