Cogne: turista di 15 anni muore giocando nelle cascate

Un turista inglese di 15 anni è morto ieri a Cogne dopo un tuffo nelle cascate di Lillaz.

Il nome di Cogne torna ad associarsi alla cronaca nera, anche se questa volta si tratta di un incidente. Un turista inglese di 15 anni è morto giocando tra le cascate, in mezzo ai compagni di comitiva, sotto choc, e davanti agli accompagnatori che per primi hanno tentato di salvargli la vita. La tragedia è avvenuta ieri, verso le 16.

I ragazzi erano arrivati a Cogne a bordo di un pullman, partito dal campeggio di Villeneuve. Alcuni avevano deciso di arrampicarsi, altri di giocare nell'acqua tra le cascate di Lillaz, a 1.800 metri di quota. Con loro c'erano le guide. I ragazzi indossano muta e caschetto, ma non fanno vero e proprio canyoning. Si limitano a giocare in una zona di piano. Ci si può comunque tuffare nelle pozze d'acqua, divertendosi.

Dante Bibois, guida e responsabile del soccorso alpino di Cogne, spiega:

"D'inverno, quando quest'area ghiaccia, la chiamiamo anfiteatro. Oggi c'era molta acqua, la corrente era forte. Dove è avvenuto l'incidente, ci sono molti salti di rocce".

Il ragazzo inglese, proprio immergendosi in una di queste cavità naturali, si è procurato i traumi mortali. Bibois aggiunge:

"Non c'erano segni esterni, potrebbe aver urtato violentemente alle rocce con il torace".

Fatto sta che, immediatamente dopo il tuffo, il 15enne ha perso conoscenza. Gli accompagnatori lo hanno immediatamente portato fuori dall'acqua provando a rianimarlo. Sono quindi arrivati i medici del 118 e i carabinieri. Dopo due ore di tentativi di rianimazione, è stato dichiarato il decesso. La salma è stata condotta alla camera mortuaria di Courmayeur. La guardia di finanza di Entreves si occupa delle indagini. Saranno sentiti pure i responsabili della comitiva, per accertare eventuali responsabilità.

Cascate di Lillaz

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO