Le prime pagine di oggi, martedì 1 luglio 2014

La nuova tragedia dell'immigrazione e l'uccisione dei 3 rapiti in Israele in apertura dei quotidiani

Le prime pagine di oggi, martedì 1 luglio
Le aperture dei principali quotidiani in edicola oggi si dividono in maniera quasi equa tra la strage di migranti nel canale di Sicilia, la riforma della giustizia annunciata dal governo e il ritrovamento dei corpi dei 3 ragazzi israeliani a Hebron.

Repubblica divide a metà la prima pagina, a sinistra titola "Riforma in due mesi, così Renzi vuole cambiare la giustizia", e a destra mette una foto dei tre ragazzi scomparsi con il titolo "Trovati i corpi dei ragazzi rapiti. Israele: sarà la fine di Hamas". Il Corriere della sera divide invece la pagina orizzontalmente, con in alto il titolo "Uccisi i tre ragazzi israeliani. Netanyahu: Hamas pagherà", e in basso "Ancora una strage di migranti". La Stampa invece dedica l'apertura a Israele: "Uccisi i tre ragazzi sequestrati. Israele: sarà la fine di Hamas", relegando di spalla la riforma della Giustizia.

I quotidiani di centrodestra aprono invece tutti invariabilmente sulla tragedia nel canale di Sicilia, e ovviamente con toni molto critici verso il governo. Il Giornale titola "Mare mortum", mentre la fotonotizia riguarda Berlusconi "spiato" durante i servizi sociali, "Gli sciacalli anti Cav lo spiano tra i malati". Libero, sulla stessa linea, titola "Governo da sbarco", attaccando l'esecutivo non solo per le politiche sull'immigrazione.

Il tema monopolizza anche i quotidiani di centrosinistra ma con toni decisamente diversi. L'Unità apre con una domanda retorica, "Immigrati, chi ferma la strage?", mentre il manifesto titola "Manco morti". Ironicamente, il Fatto quotidiano pubblica l'immagine di un barcone di immigrati con in sovrimpressione il titolo "Semestre europeo".

Le prime pagine di oggi, martedì 1 luglio

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO