Uragano Usa: è allarme per il 4 luglio, arriva Arthur

La tempesta tropicale potrebbe trasformarsi in uragano Arthur e colpire la costa orientale degli Stati Uniti e New York proprio nella giornata della Festa del 4 luglio.

Quel guastafeste di Arthur rischia di rovinare la festa nazionale degli Stati Uniti. Arthur è un uragano, atteso proprio per il 4 luglio sugli Stati Uniti. Ed è il primo della stagione, che coincide con l'Independence Day. La tempesta si è formata al largo delle coste della Florida e sta viaggiando a gran velocità verso il nord est degli Usa, a 60 chilometri orari circa.

Secondo le previsioni, la tempesta tropicale potrebbe per l'appunto tramutarsi in uragano e scaricare forti piogge sulla East Coast, dalla South Carolina fino a Washington D.C., colpendo il New Jersey e lo Stato di New York. Il 4 luglio, l'uragano dovrebbe essere su due città turistiche della costa orientale, Long Island e Cape Cod. New York dovrebbe essere colpita da forti acquazzoni giovedì, dunque alla vigilia della Festa.

Nella Grande Mela, il 4 luglio, si svolgono grandi festeggiamenti con i tradizionali fuochi d'artificio che quest'anno, dopo quattro di assenza, tornano nella parte orientale della città. Al momento, comunque, sono in allerta le zone costiere della Florida. In questa stagione, secondo i meteorologi, gli Stati Uniti dovrebbero venire colpiti soltanto da un numero di 8 - 13 tempeste tropicali. Da tre a sei si potrebbero trasformare in uragani.

Soltanto due sono destinati a diventare grandi uragani. Negli ultimi otto anni, la Florida è stata al riparo dagli hurricane. L'anno scorso, di questi tempi, già due tempeste avevano colpito gli Stati Uniti, Andrea e Barry. La stagione degli uragani, in questo 2014, si preannuncia dunque più dolce per gli americani. Che, però, scrutano il cielo per capire se potranno fare festa il 4 luglio.

Arthur, l'uragano

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO