Aeroporti, aumentano le misure di sicurezza per i voli verso gli Stati Uniti

Secondo i servizi di intelligence Usa, Aqap e Fronte al Nusra starebbero producendo armi in grado di superare i normali controlli di sicurezza

Le misure di sicurezza negli scali e sui voli diretti verso gli Stati Uniti verranno implementati per il timore di attentati terroristici. Il governo statunitense ha annunciato un giro di vite sui protocolli di sicurezza in tutti gli aeroporti europei, africani e mediorientali che abbiano collegamenti diretti con gli scali del Stati Uniti.

Secondo l’intelligence Usa, infatti, gruppi armati di Siria e Yemen starebbero fabbricando bombe da piazzare sugli aerei.

Jeh Johnson, segretario del dipartimento della sicurezza interna degli Stati Uniti ha dichiarato che tra le nuove misure previste vi saranno ispezioni più approfondite alle scarpe e agli altri oggetti dei passeggeri.

Secondo le agenzie di intelligence Usa alcune cellule del Fronte al Nusra – gruppo islamista attivo in Siria e legato ad Al Qaeda – e del gruppo Aqap starebbero già producendo esplosivi in grado di superare gli attuali controlli di sicurezza degli aeroporti. Proprio l’Aqap è ritenuto responsabile del fallito attentato sul volo Amsterdam-Detroit, sventato nel dicembre 2009.

Le armi per eventuali attentati terroristici in Occidente sarebbero state testate in Siria, dove il Fronte al Nusra è schierato con le truppe filogovernative del presidente Bashar al-Assad.

Boeing 777 Crashes At San Francisco Airport

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO