Prime pagine di oggi, sabato 5 luglio 2014

Le prime pagine dei quotidiani italiani di sabato 5 luglio

stampa4

Decisamente eterogenee le prime pagine di quest’oggi, sabato 5 luglio. La Stampa (Merkel frena la sfida con Renzi), Il Messaggero (Flessibilità, dialogo Renzi-Merkel), Libero (Crepe nel muro di Berlino) e Corriere della Sera (Piccola tregua, divisioni reali) aprono sulla questione europea e sulle tensioni suscitate dopo il discorso di Matteo Renzi all’apertura del semestre europeo guidato dall'Italia.

Il volto che campeggia su tutte le prime pagine è quello di Giorgio Faletti, l’artista che si è spento ieri all’età di 63 anni. Giorgio Faletti e le sue tre meravigliose vite titola Libero, Faletti, lo scrittore che visse tre volte è la scelta del Corriere della Sera, Addio a Faletti maschera d’Italia. Dalla tv ai libri tante vite d’artista quella de Il Messaggero. Titolo simile per La Stampa che all’artista piemontese dedica quattro foto e il Buongiorno di Massimo Gramellini.

Prime pagine sabato 5 luglio 2014

L’apertura de Il Fatto Quotidiano è dedicata ai nuovi risvolti del caso Mose (Mose, arrestato Milanese “Gestiva tutto Tremonti”). Avvenire parla di immigrazione (Immigrati, la sfida delle città solidali) e di Israele (Medio Oriente fra missili e prove d’Intifada). Se negli altri quotidiani la notizia è spinta ai margini, quando non trascurata, su Il Manifesto i problemi di sicurezza degli F35 si guadagnano l’apertura: No fly zone.

Sui quotidiani sportivi tornano alla ribalta i Mondiali, dopo le prime due sfide dei quarti di finale: Brasile Germania a voi due (Gazzetta dello sport), Brasile-Germania che spettacolo! (Corriere dello Sport). Tuttosport punta sul sì di Quagliarella al Toro e posiziona a margine i risultati del Mondiale. Anche l’inizio di uno dei Tour più incerti degli ultimi anni finisce a margine delle prime pagine: Tour si parte. Tutta l’Italia spinge Nibali (Gazzetta).

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO