Alpinista morto: Monte Bianco, corpo ritrovato dopo 32 anni

Patrice Hyvert, aspirante guida di 23 anni, era scomparso il primo marzo del 1982 sul Monte Bianco. E' stato ritrovato 32 anni dopo.

Ritrovato il corpo di un alpinista, morto 32 anni fa sul Monte Bianco. Sono state due persone a scoprire i resti a più di 2 mila metri. La vittima, Patrice Hyvert, nel 1982 - quando aveva solo 23 anni - si era avventurato sull'Aiguille Verte (versante francese del Monte), ma era stato sorpreso dal maltempo e soprattutto da forti nevicate.

Hyvert era una giovane guida alpina. L'ultima volta era stato visto mentre si avvicinava alla cima della montagna, a 4.122 metri. Le ricerche condotte dopo la scomparsa non avevano portato a nulla. I resti del ragazzo, oggi, sono stati riconosciuti soltanto grazie ai documenti che erano ancora nella tasca della sua giacca. Quelli sì, integri. A trovarlo sono stati gli alpinisti del Peloton d'haute di Chamonix.

Questi ultimi erano impegnati lungo la vita sul ghiacciaio del Telefre quando, non lontano da un rifugio - a 2.697 metri - hanno scorto il corpo della guida. Il primo marzo del 1982, Patrice aveva in mente di sciare lungo il canalone del Couturier. La bufera di neve aveva però rovinato i suoi piani; un'altra giovane aspirante guida era stata salvata grazie ai soccorsi arrivati con l'elicottero.

Dopo questo intervento, il velivolo si era potuto sollevare in volo, di nuovo, soltanto dopo quattro giorni. Altri soccorritori si erano mossi a piedi, ma del ragazzo si era persa ogni traccia. Sui resti di Patrice verranno fatti degli esami per capire come ha vissuto le ultime ore di vita. Dal 1950, sul Massiccio del Monte Bianco, sono scomparse circa 130 persone. Ogni anno, con il disgelo, la montagna restituisce qualche corpo.

Monte Bianco

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO