Prime pagine di oggi, venerdì 11 luglio 2014

Le prime pagine dei quotidiani italiani di oggi, venerdì 11 luglio 2014

repubblica9

Sono tre le notizie che si spartiscono le aperture dei quotidiani italiani di quest’oggi, venerdì 11 luglio: l’intesa sul senato, il conflitto israelo-palestinese e l’espulsione del capo della Cia dalla Germania.

Repubblica apre con Senato primo sì. Renzi: non parlate di autoritarismo, affiancato da Guerra delle spie tra Germania e Usa. La Merkel caccia il capo della Cia e e, di spalla, da “Noi scudi umani tra Hamas e gli sms di Israele” e Sulla Palestina l’ombra del califfo nero. Sugli stessi tre argomenti, La Stampa titola Intesa sul Senato. Renzi: non temo il voto in aula, affiancato da I tank di Israele circondano Gaza e preceduto nel taglio alto da Scandalo spionaggio. Merkel caccia da Berlino il responsabile della Cia. Sull’Unità l’apertura a tutta pagina è per la politica interna Accordo sul Senato: si cambia. Il Secolo XIX apre con decisione sulla Germania (Merkel, pugno duro sulla Cia) mettendo in secondo piano la politica (La promessa di Renzi “Certificati per e-mail”).

Prime pagine di oggi, venerdì 11 luglio 2014

Il Manifesto apre con un carrarmato sotto il sole del Medio Oriente e lo stile asciutto e sintetico di sempre: Senza tregua. Libero pubblica il memoriale dell’ex dc Frigerio e titola “Expo, vi racconto gli affari della sinistra”. E in copertina Marina Berlusconi si ripara dalla macchina del fango con un ombrello.

Ai Mondiali è una giornata di pausa e la Gazzetta dello Sport decide di aprire con Inzaghi tre motivi per crederci. Tuttosport apre con i due colpi di mercato messi a segno dai bianconeri: Evra e Morata alla Juve. Presi!

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO