Friuli, trovato il parapendista morto durante un temporale

Su segnalazione di un cacciatore, gli uomini del Soccorso Alpino di Gemona hanno trovato il corpo del sessantaseienne scomparso ieri durante un temporale

Il corpo del sessantaseienne Paolo Antoniassi è stato trovato quest’oggi, nella tarda mattinata, dagli uomini del Soccorso Alpino di Gemona del Friuli. Il parapendista trevigiano è stato inghiottito da un cumulonembo nel corso di un temporale sul monte Bernandia, sopra Nimis, ed è sparito dal campo visivo dei suoi compagni.

Il gruppo di parapendisti stava volando quando è stato sorpreso dall’arrivo di un temporale. Tutti gli altri hanno tentato atterraggi di fortuna e sono riusciti a mettersi in salvo, Antoniassi è stato risucchiato dalle correnti e la potenza del temporale gli ha impedito di controllare la vela del proprio paracadute.

La sua salma è stata trovata da un cacciatore che ha visto il paracadute penzolare da un albero e ha dato l’allarme.

Sul luogo del ritrovamento sono giunti i militari della Guardia di Finanza e dei Carabinieri per compiere i rilevamenti del caso. Durante la notte si era svolta una riunione fra i soccorritori e i meteorologi dell’Osmer che avevano studiato le correnti temporalesche per cercare di capire in quale zona il maltempo potesse aver trascinato il parapendio. A questi elementi si era aggiunto la rilevazione dell’ultima cella agganciata dal telefonino dell’uomo prima che venisse perso il segnale, ma decisivo è stato il ritrovamento casuale del cacciatore che, una volta visto il parapendio su di un albero, ha dato l’allarme.

PERU-TOURISM-PARAGLIDERS

Via | Il Piccolo

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO