Crolla baraccopoli in India: morti sette bambini sotto le macerie

Le piogge torrenziali in India hanno causato il crollo in una baraccopoli: sepolti vivi sette bambini.

Tragedia in India, nello stato del Madhya Pradesh. E' crollato infatti il muro di cinta di una baraccopoli, travolgendo sette bambini di età compresa tra uno e 14 anni. I piccoli sono stati praticamente sepolti vivi. Lo riportano i media locali. Il crollo è stato causato dalle forti piogge monsoniche che in questo periodo flagellano il Paese.

Altre nove persone sono rimaste ferite, tra queste due donne sono in gravi condizioni. Tre le abitazioni distrutte: erano state ricavate ai piedi di un vecchio muro di un tempio sikh, che si è sbriciolato sotto il peso dell'acqua. Le piogge torrenziali stavano imperversando nella zona, all'una e mezza di notte il crollo. Probabilmente, a cedere è stata la struttura che si trovava più in alto rispetto alle abitazioni dei bambini.

Grande il lavoro di soccorritori e vicini di casa che hanno estratto vive dal fango e dai detriti diverse persone, tra i cui i genitori delle vittime, ricoverati in ospedale. La baraccopoli è situata in un’area chiamata Kali Masjid, vicino a un fiume, e ospita diverse attività di tessitura a mano. Il centro e il sud dell'India, a causa dei monsoni, hanno già subito diversi crolli.

A fine giugno, alla periferia di Chennai (Tamil Nadu), erano morte 61 persone, tra cui molti operai, nel crollo di un palazzo di 11 piani che era quasi ultimato. Nello stesso giorno, si era invece accasciata una vecchia e degradata palazzina a New Delhi, causando la morte di 10 persone.

baraccopoli india

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO