Le prime pagine di oggi: giovedì 17 luglio

Le prime pagine dei principali quotidiani nazionali in edicola oggi, giovedì 17 luglio 2014

001lastampa

Sui quotidiani in edicola questa mattina "il nodo" delle nomine europee è il tema reso protagonista assoluto da quasi tutte le redazioni dei giornali nazionali, oltre al perpetrarsi delle violenze di guerra in Medio Oriente.

Il quotidiano torinese La Stampa dedica al rebus delle nomine europee il titolone, nel quale rivela ai lettori la mancata intesa su "Lady Pesc" Federica Mogherini per la poltrona di Alto commissario europeo agli Esteri. Ampio spazio, e una grande fotografia a centropagina, è dedicato al nuovo allenatore della Juventus Massimiliano Allegri, che nei bar di Torino è protagonista assoluto.

Il quotidiano laRepubblica rivela in prima pagina il "Si" del Pse alla nomina di Federica Mogherini, ma sulla hompage di repubblica.it c'è scritto il contrario; il rapporto sulla privacy, e il conseguente allarme del Garante al governo per il rischio che corre la sicurezza dei dati sensibili dei cittadini italiani, si trova a centropagina mentre le bombe su Gaza sono il terzo tema principale sulla prima pagina del quotidiano del Gruppo Espresso. Il Corriere della Sera mette la guerra di Gaza come cappello e le nomine europee ("Caso italiano al vertice Ue" titola) a centropagina.

Libero fa, come spesso accade, scelte editoriali decisamente differenti dai giornali mainstream: "Governo in ginocchio a casa De Benedetti" titola il giornale diretto da Maurizio Belpietro, rivelando i rapporti "segreti" tra la compagine renziana di Palazzo Chigi e il grande gruppo De Benedetti ("il manovratore" antiberlusconiano per eccellenza). A centropagina la cronaca dell'"euroschiaffo" subito da Renzi e Mogherini sulle nomine Ue.

Il quotidiano di Roma Il Messaggero, sulle nomine europee, parla di "paralisi" nel suo titolone; interessante l'editoriale, in materia di riforme, "Il dissenso al tempo dei leader carismatici". Restando a Roma, il giornale Il Tempo dimentica un po' l'attualità, preferendo altre scelte: la ricerca di una nuova destra politica in Italia, la restituzione (voluta dal Tar del Lazio) degli impianti di tritovagliatura a Manlio Cerroni, sequestrati nell'ambito di una maxinchiesta della procura di Roma diversi mesi fa, e l'indagine a carico di cinque romanisti per l'omicidio di Ciro Esposito, oltre ai quattro antagonisti arrestati ieri per gli scontri nella Capitale del 12 aprile scorso.

Il quotidiano l'Unità dedica la prima pagina al dramma di Gaza, con un titolo decisamente emotivo: "Con il sangue dei bambini", riferendo del bombardamento sulla spiaggia di Gaza ad opera israeliana, che ha ucciso quattro bambini. Una notizia che anche ilmanifesto rende principale sulla sua prima pagina: "Ultima spiaggia" titola il quotidiano comunista.

Il Fatto Quotidiano propone una lettura diversa del valzer delle nomine in Europa: "Stop alla Mogherini: Renzi sbatte la faccia sull'Europa"; sono invece 20mila le firme "per la Democrazia" raccolte dal quotidiano, iniziativa che puntualmente viene proposta ogni estate dal primo anno di pubblicazioni.

Il Sole 24 Ore di questa mattina tratta ampiamente il tema delle nomine europee, con un occhio attento ai mercati, anche se è il possibile ingorgo in Parlamento del pacchetto riforme ad essere il protagonista sulla prima pagina del principale quotidiano economico italiano.

Le prime pagine di oggi: giovedì 17 luglio

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO