Ostia: catturato squalo pericoloso, ora è allarme - VIDEO

Al largo di Ostia, pescatori catturano uno squalo Mako, specie che può essere pericolosa anche per l'uomo

Allarme nel litorale romano dopo l'avvistamento e la cattura di un raro esemplare di squalo Mako, specie che può essere molto pericolosa anche per l'essere umano. L'animale è stato preso al largo delle coste di Ostia, a circa dieci chilometri dalla cittadina costiera. Al momento dell'avvistamento, erano in corso allenamenti per una gara di pesca, che dovrebbe cominciare ufficialmente domani e svolgersi in due giorni.

A catturare lo squalo - un esemplare giovane - sono stati gli equipaggi del Big Red. Inizialmente, pensavano di aver pescato un grosso tonno. Quando hanno tirato il pesce a bordo, la grande sorpresa. Lo squalo Mako è infatti presente nel Mediterraneo, ma è raro da trovarsi. Specialmente nelle nostre acque e così vicino alla costa. Sandro Onofaro, pescatore intervistato da Ostia Tv, ha confermato che pensavano di aver pescato un tonno o una ventresca.

Ma non c'erano dubbi: dentatura e forma erano proprio quelli di uno squalo Mako. Misurava un metro circa. Dopo la cattura, l'animale è stato rilasciato in mare aperto. Non è comunque la prima volta che pescatori italiani hanno a che fare con questa razza di squalo. Proprio un anno fa, lo scorso agosto, a Ostia c'era stata la cattura di un altro Mako.

Questo squalo è in grado di saltare fino a sei meti oltre la superficie del mare e può raggiungere i tre metri di lunghezza. Si nutre di calamari, tonni e verdesche. Raramente, può attaccare anche l'uomo. Appartiene infatti alla famiglia dello squalo bianco, l'esemplare più aggressivo e pericoloso. La presenza di un cucciolo di squalo potrebbe voler dire che nelle stesse acque c'è anche la madre.

Squalo

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO