Lampedusa: su barcone 19 morti, altra strage di immigrati

Intercettato al largo di Lampedusa un barcone con 600 profughi a bordo: 19 di loro sono morti a causa delle esalazioni di monossido del motore.

Nuova strage di immigrati in mare. Un barcone con circa 600 migranti è stato infatti avvistato a sud di Lampedusa e, secondo le prime informazioni, a bordo vi sarebbero almeno 19 cadaveri. Tre profughi sono stati caricati per essere portati in ospedale a Palermo in condizioni gravi, ma uno di loro loro è morto durante il viaggio. Ad aiutare il barcone in difficoltà è stato un mercantile dirottato nella zona.

Secondo quanto emerso, le vittime sarebbero decedute nella stiva per le esalazioni prodotte dal motore del barcone. Dal natante sarebbe partito un Sos, intercettato dal mercantile, a 80 miglia circa dalla costa di Lampedusa. I cadaveri sono stati caricati sulle motovedette. Continuano dunque i viaggi della speranza (ma sarebbe meglio dire, della disperazione, verso l'Italia).

Negli ultimi due giorni, Mare Nostrum ha soccorso circa 3.500 migranti. Lampedusa è di nuovo piena: in un giorno, infatti, si sono registrati oltre mille arrivi. Il mercantile che ha soccorso i migranti ha lanciato l'allarme scorte mentre si trova ancora al largo dell'isola: non hanno viveri e acqua a sufficienza per rifocillare tutte le persone soccorse. Sul posto, come detto, ci sono anche gli uomini della Capitaneria di porto.

Francesco Bongiorno, responsabile Migrazioni dell'assessorato regionale alla Salute, ha commentato:

"Il piano di contingenza sanitario messo a punto dall'assessorato ha funzionato. I migranti bisognosi di soccorso sono stati subito individuati e assistiti nelle strutture adeguate".

Lampedusa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO