Chivasso: esplode palazzo, tre feriti

Un uomo di 37 anni tenta il suicidio tranciando i tubi del gas, ma fa esplodere tutto il palazzo a Chivasso: lui è in fin di vita, due anziani coniugi sono feriti leggermente.

Esplosione a Chivasso

Esplosione a Chivasso, cittadina alle porte di Torino, sentita fino a diversi chilometri di distanza. Una palazzina è stata sventrata dalla deflagrazione, che ha causato anche tre feriti, di cui uno grave per le ustioni riportate. Alcuni testimoni hanno raccontato: "Abbiamo pensato a una bomba. Tremava tutto".

Il palazzo di due piani si trova in via Caduti della Libertà, nel centro di Chivasso. L'esplosione - avvenuta al primo piano - probabilmente è stata causata da una fuga di gas. Il 37enne Portase Andone, di origini romene, è stato letteralmente scaraventato da una parte all'altra del'alloggio e successivamente è stato estratto dalle macerie dai vigili del fuoco: è lui il più grave.

Non sarebbe stata però una casualità a costringerlo ora tra la vita e la morte. Avrebbe tentato il suicidio tranciando i tubi del gas sotto il lavandino della cucina. Ora si trova al Cto di Torino. Ha ustioni sul 90 per cento del corpo ed è in prognosi riservata. Fortunatamente, due coniugi di 80 e 81 anni - residenti nel palazzo di fronte a quello esploso - hanno riportato soltanto qualche taglio e un forte spavento.

L'edificio sventrato, di proprietà di un noto commerciante di Chivasso, è inagibile ed è stato posto sotto sequestro. La Procura di Ivrea aprirà un'inchiesta per accertare le cause esatte dell'incidente e le eventuali responsabilità.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO