Roma: due incidenti mortali sulla ferrovia

Incidenti mortali sulle ferrovie di Roma, a distanza di poche ore uno dall'altro: il primo nei pressi della stazione di Trastevere, il secondo a Maccarese.

romatrastevere

Due gravi incidenti hanno funestato la giornata di ieri a Roma, entrambi avvenuti sulle linee ferroviarie che collegano la capitale con il litorale laziale. Il primo si è verificato a 600 metri dalla stazione di Trastevere, quando un convoglio ha travolto e ucciso un uomo, identificato solo grazie alla tessera Caritas che aveva nella tasca del pantalone. E' un clochard polacco di 49 anni che è stato investito mentre faceva ritorno alla sua baracca.

Nel primo pomeriggio, altro incidente mortale sulla linea Roma - Civitavecchia - Grosseto, all'altezza della stazione di Maccarese. Un 50enne è stato travolto e ucciso da un treno merci che trasportava sostanze pericolose. Per questo motivo, è intervenuta anche la squadra speciale dei vigili del fuoco Crrc (Carro rilevamento radioattivo e chimico). Entrambi gli incidenti hanno provocato rallentamenti sulla linea.

Nel primo caso, è stato il tratto tra Ostiense e Ponte Galeria che ha visto il traffico ferroviario bloccato in attesa che si recuperasse la salma del polacco e che gli investigatori della Polfer svolgessero i rilievi del caso. I treni da e per l'aeroporto, Leonardo Express e regionali sono stati deviati sul percorso alternativo via Maccarese, con un allungamento dei tempi di viaggio di circa 45 minuti. Nel secondo caso, si sono registrati ritardi di circa 20 minuti.

Il clochard polacco è stato investito e ucciso dal treno regionale Fara Sabina - Aeroporto di Fiumicino (la linea FL1), a circa 500 metri dalla stazione di Trastevere. Inizialmente, non veniva esclusa la pista del suicidio. Ma pare sia stato un incidente.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO