Papa Francesco a Caserta: "Sono venuto a trovare i fratelli evangelici"

Il Santo Padre ha celebrato la Messa domenicale nel piazzale davanti alla Reggia di Caserta. Oggi l'incontro con gli evangelici

Aggiornamento 28 luglio, 13.54 - Papa Francesco ha fatto visita (privatamente) alla Chiesa pentecostale di Caserta oggi. L’elicottero con a bordo Papa Francesco era atterrato stamattina all’eliporto della Scuola specialisti dell’Aeronautica militare presso la Reggia di Caserta. Il pontefice si è recato in auto verso la vicina chiesa evangelica pentecostale dove ha incontrato 350 fedeli e il pastore Giovanni Traettino.

Di fronte all'intera comunità pentecostale Papa Francesco ha espresso un forte mea culpa per le persecuzioni che in passato "i fratelli" hanno subito anche per mano cristiana:

"Tra quelli che hanno perseguitato e denunciato i pentecostali, quasi come fossero dei pazzi che rovinavano la razza, c'erano anche dei cattolici: io sono il pastore dei cattolici e vi chiedo perdono per quei fratelli e sorelle cattolici che non hanno capito e sono stati tentati dal diavolo"

Bergoglio si tratterrà anche per il pranzo per poi ripartire per Roma sempre in elicottero intorno alle 15.30.

27 luglio 2014, 12.00: come anticipato nella mattinata di ieri, Papa Francesco ha speso qualche parola sulla terra dei fuochi ed esortato le migliaia di fedeli accorsi per un saluto a trovare il “coraggio di dire no al male, alla violenza, alle sopraffazioni, per vivere una vita di servizio agli altri e in favore della legalità e del bene comune”.

è particolarmente importante in questa vostra bella terra che richiede di essere tutelata e preservata, richiede di avere il coraggio di dire no ad ogni forma di corruzione e di illegalità, richiede a tutti di essere servitori della verità e di assumere in ogni situazione lo stile di vita evangelico, che si manifesta nel dono di sé e nell’attenzione al povero e all’escluso.

Nel corso della Santa Messa non sono mancati riferimenti alla terra che lo ha accolto con così tanto affetto e calore:

Il mercante è da tutta la vita alla ricerca di un oggetto di valore, che appaghi la sua sete di bellezza e gira il mondo, senza arrendersi, nella speranza di trovare quello che sta cercando. L’altro, il contadino, non si è mai allontanato dal suo campo e compie il lavoro di sempre, con i soliti gesti quotidiani. Eppure per ambedue l’esito finale è lo stesso: la scoperta di qualcosa di prezioso, per l’uno un tesoro, per l’altro una perla di grande valore. Entrambi sono accomunati anche da un medesimo sentimento: la sorpresa e la gioia di aver trovato l’appagamento di ogni desiderio. Tutti e due non esitano a vendere tutto per acquistare il tesoro che hanno trovato. Mediante queste due parabole Gesù insegna che cosa è il regno dei cieli, come lo si trova, cosa fare per possederlo. Che cosa è il regno dei cieli? Gesù non si preoccupa di spiegarlo.

Papa Francesco in visita a Caserta
Papa Francesco in visita a Caserta
Papa Francesco in visita a Caserta
Papa Francesco in visita a Caserta
Papa Francesco in visita a Caserta
Papa Francesco in visita a Caserta
Papa Francesco in visita a Caserta
Papa Francesco in visita a Caserta
Papa Francesco in visita a Caserta
Papa Francesco in visita a Caserta
Papa Francesco in visita a Caserta
Papa Francesco in visita a Caserta
Papa Francesco in visita a Caserta

17.20: come da programma, Papa Francesco è arrivato a Caserta, giunto a bordo di un elicottero atterrato nel primo pomeriggio di oggi nell’eliporto della Scuola Sottufficiali dell’Aeronautica Militare. Da lì, alle 17.30, raggiungerà la Reggia e farà un giro della piazza antistante a bordo di una jeep e saluterà i fedeli accorsi in massa prima di celebrare l’attesa funzione, in programma per le 18 di oggi. (fine aggiornamento)

C’è molta attesa, oggi, per la visita di Papa Francesco a Caserta, in quella che sarà a tutti gli effetti la sesta visita pastorale italiana del Santo Padre dopo Lampedusa, Cagliari, Assisi, Cassano allo Jonio, Campobasso e Isernia.

Dopo il pranzo di ieri in mensa coi dipendenti vaticani, Bergoglio arriverà oggi nella città campana nella tarda mattinata di oggi per la prima di due tappe. Il programma è ben definito: il Santo Padre incontrerà a porte chiuse i sacerdoti della diocesi, poi, alle 18, celebrerà la Messa per la festa della patrona della città, Sant’Anna, nella piazza davanti alla famosa reggia.

L’attesa è tanta non soltanto per la Santa Messa, ma per le parole che Bergoglio potrebbe dedicare alla tragedia della “Terra dei Fuochi”, un problema gravissimo tanto locale quanto nazionale e globale.

Monsignor Giovanni D'Alise, vescovo di Caserta, ha così commentato l’arrivo del Santo Padre:

Questa visita improvvisa, che io definisco ufficiale, ma familiare, certamente scuoterà le coscienze. Noi siamo in attesa di una parola del Santo Padre, perchè qui a Caserta viviamo anche, come tutti ripetono continuamente, una situazione difficile. Io sono vescovo qui da due mesi e la frase che più ho sentito dire è stata “situazione difficile”, a livello civile ma anche a livello ecclesiale. Quindi, la visita del Papa sarà per noi di consolazione e incoraggiamento.

La seconda tappa della visita, in programma per lunedì 28 luglio, sarà privata. Il Santo Padre incontrerà il pastore evangelico Giovanni Traettino, suo amico storico dai tempi di Buenos Aires.

Papa Francesco in visita a Caserta

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO