L'auto va a fuoco, paura per Vittorio Sgarbi

Sgarbi viaggiava su una Lancia Thesis con due collaboratrici verso Ceglie Messapica.

Cinque minuti che non vorrebbe più rivivere. Paura per Vittorio Sgarbi: ieri la sua auto in corsa è andata improvvisamente a fuoco per un corto circuito.

Il critico d'arte più eccentrico e famoso d'Italia si stava spostando da Grottaglie, nel tarantino, e Villa Castelli, Brindisi, per raggiungere poi Ceglie Messapica dove doveva presentare il suo ultimo libro su Caravaggio.

Sgarbi non era alla guida dell'auto, viaggiava con l'autista e due collaboratrici. Le fiamme che si sono sprigionate dalla Lancia Thesis di Sgarbi sono state provocate da un corto circuito all'impianto elettrico mentre l'auto era in marcia.

Oltre al critico illesi anche gli altri tre passeggeri: tutti hanno avuto la prontezza di riflessi di uscire dalla vettura prima che il fuoco si diffondesse.

Poco prima delle 23.30 e nonostante l'incidente Sgarbi è arrivato a Ceglie Messapica senza rinunciare alla presentazione della sua ultima fatica: "Il punto di vista del cavallo. Caravaggio".

La platea ha fatto un po' il collo lungo, lo attendeva in prima serata. Sgarbi ha informato della disavventura per poi passare a parlare del libro.

Vittorio Sgarbi inaugura la mostra di Correggio annunciando un falso

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO