Epidemia di Ebola. Oms: "emergenza internazionale"

L'Organizzazione mondiale della Sanità lancia l'allarme epidemia

È presto per parlare di allarme pandemia, ma l'Organizzazione mondiale della Sanità ha stabilito che l'epidemia di Ebola in corso in Africa occidentale è "una emergenza di salute pubblica di livello internazionale". Lo status prevede misure aggiuntive di contenimento. In passato lo status era stato utilizzato solo per la pandemia di influenza H1N1, la cosiddetta "suina", e poche settimane fa per la polio.

L'epidemia di Ebola in Africa Occidentale costituisce infatti un "evento straordinario", e un rischio di salute pubblica per gli altri Stati. Le possibili conseguenze di un'ulteriore espansione sono particolarmente serie e nel comunicato Oms si parla della necessità di "una risposta internazionale coordinata". "È parere unanime del comitato che siano soddisfatti i criteri per dichiararla emergenza internazionale di salute pubblica".

L'epidemia finora ha ucciso più di mille persone in quattro paesi dell'Africa occidentale: Liberia, Sierra Leone, Guinea-Bissau e Nigeria. Tra le cause della nuova epidemia, sicuramente le guerre in corso in questi paesi e nei territori limitrofi.

In Occidente già da settimane sono stati intensificati i controlli sui flussi migratori per evitare l'allargamento del contagio. Tra i paesi coinvolti l'Italia, ma anche la Gran Bretagna e gli Stati Uniti, dove il livello di allerta è stato innalzato a 2.
BRITAIN-HEALTH-EBOLA

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO