Rimini: sevizia e uccide la cagnolina per vendicarsi della fidanzata

Un uomo ha seviziato e poi ucciso una cagnolina per vendicarsi dopo un diverbio con la fidanzata. Le foto del povero animale sono in rete

Aveva litigato con la fidanzata e, per vendetta, ha rapito la cagnolina di 10 anni, di nome Gina, un Jack Russell Terrier. Poi l'ha seviziata, l'ha colpita con un forcone, l'ha chiusa in un sacco e infine l'ha data alle fiamme. La povera bestia, in seguito alle ferite riportate, è morta oggi dopo alcune ore di agonia. La fidanzata ha capito subito che il responsabile non poteva che essere lui.

L'episodio è avvenuto a Rimini, ma il 33 enne aguzzino è di Bergamo, nella notte tra giovedì e venerdì. Dopo un diverbio con la fidanzata, l'uomo aveva minacciato di uccidere Gina. Poi era sparito per alcune ore. Al risveglio, la ragazza non aveva più trovato Gina al suo fianco. I terribili sospetti si sono presto trasformati in certezze. La cagnolina è stata ritrovata in condizioni disperate. Poco dopo, è arrivato il decesso.

Sono state pubblicate successivamente in rete le foto impressionanti della cagnolina seviziata, che hanno scatenato un'ondata di indignazione. L'avvocato della giovane ha spiegato che, nella denuncia presentata contro il fidanzato, si fa riferimento a episodi precisi riguardanti l'uso di droga da parte del 33enne: "Stiamo anche indagando sull'ipotesi che lui non abbia agito da solo".

Siccome l'uomo è un cavaliere, la Federazione è intervenuta con una nota ufficiale. Il mondo sportivo ha chiesto il suo appiedamento, come misura cautelare per arrivare poi alla radiazione definitiva dall'elenco dei tesserati. Anche la Fei, organismo internazionale, è stata chiamata in causa da un gruppo Facebook che ha già raccolto 9 mila iscritti ("Giustizia per Gina").

Cane Gina

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO