Terremoto in Ecuador: almeno due i morti

Forte scossa di terremoto a Quito, capitale dell'Ecuador: si contano almeno due morti. Diverse le frane e le case danneggiate.

Un terremoto di magnitudo 5.1 della scala Richter ha colpito Quito, la capitale dell'Ecuador. La scossa ha innescato alcune frane che hanno provocato almeno due morti, oltre a far tremare appartamenti e palazzi. Si contano pure otto feriti. Tre persone sono intrappolate sotto i detriti alla periferia della città, come fa sapere la protezione civile.

Le autorità hanno preso la decisione di chiudere le strade intorno a Quito, nel timore di ulteriori smottamenti. Chiuso anche l'aeroporto. Il terremoto è durato oltre venti secondi, scatenando scene di panico a Quito, dove i residenti sono scesi in strada. La terra ha tremato alle 14.58 ora locale, quando in Italia erano le 21.58 di ieri sera.

Tra le vittime del terremoto c'è purtroppo anche un bambino di quattro (l'altra persona che è deceduta è un adulto), secondo le notizie diffuse dall'agenzia Andes. L'epicentro della scossa, ha comunicato l'Istituto di geofisica del Paese, è stato registrato nel nord della città, a una profondità di 12 chilometri. Il sindaco di Quito, Mauricio Rodas, parla di quattro persone disperse.

Il bimbo sarebbe stato ucciso schiacciato, l'adulto da uno smottamento verificatosi nella borgata di San Antonio de Pichincha, dove si trovano numerose costruzioni abusive. Sono 68 le persone rimaste senza casa, 64 gli immobili che hanno subito danni significativi. Si teme che il bilancio delle vittime possa comunque crescere.

Quito terremoto

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO