Pakistan: attacco a basi aeree, uccisi 10 assalitori

Durante i due attacchi alle basi di Samungli e Khalid sono rimasti feriti undici membri delle forze di polizia e due civili

Le forze di sicurezza pakistane hanno sventato gli attacchi portati a due basi aeree della città sud-occidentale di Quetta. Un gruppo di combattenti armati con granate e armi automatiche ha preso d’assalto le basi di Samungli e Khalid, alla periferia di Quetta, capitale della provincia del Baluchistan.

Le forze dell’ordine di Samungli hanno aperto il fuoco non appena si sono accorte che i militanti armati stavano facendo irruzione nella base. Nessun aereo o impianto dell’aeroporto è stato danneggiato ed è stato impedito l’ingresso ai militari.

Quattro bombe sono state disinnescate anche nella vicina base di Khalid. Dieci combattenti sono morti negli scontri con le forze di polizia (cinque ad Aleesh e cinque a Samungli) che hanno subito 15 ferimenti. Anche due civili sono rimasti feriti.

Fino a questo momento nessun gruppo ha rivendicato l’attacco che è avvenuto proprio mentre la nazione stava celebrando il 68 anniversario del Giorno dell’Indipendenza. L’attacco è durato circa otto ore e, secondo quanto riferito dai giornalisti locali, sono stati uditi 40 colpi.

Negli ultimi mesi il Pakistan ha subito diversi attacchi contro gli aeroporti: a giugno un gruppo di combattenti talebani aveva organizzato un raid allo Jinnah International Airport di Karachi uccidendo 29 persone.

PAKISTAN-UNREST-SOUTHWEST

Via | Al Jazeera

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO