Peralba (Bellunese): escursionista ucciso da un fulmine davanti alla figlia di 8 anni

Un altro escursionista è rimasto ferito, ma è riuscito a dare l'allarme.

Un uomo di 49 anni è morto colpito da un fulmine mentre scendev da una ferrata sul Peralba, vicino a Sappada, nel Bellunese. Con lui c'erano un amico, che è rimasto ferito, ma è riuscito a lanciare l'allarme, e la figlia di 8 anni.

La bimba ha visto il padre morire davanti ai suoi occhi e per lei sono stati chiamati gli psicologi dell'azienda sanitaria locale quando è stata portata nella caserma dei vigili del fuoco di Santo Stefano.

Nonostante il maltempo il gruppetto di escursionisti è uscito, ma lungo una delle vie ferrate nei pressi del Rifugio Calvi, sul gruppo del Peralba-Chiadenis-Avanza, è avvenuta la tragedia. Il 49enne di San Donà di Piave, nel Veneziano, è morto subito, mentre il suo amico ha perso conoscenza, poi quando si è ripreso ha visto il cadavere dell'amico e la bimba incolume. Ha chiamato la moglie ed è stata lei a chiamare i soccorsi. Sono subito arrivati l'elicottero del Suem (Servizio Sanitario di Urgenza ed Emergenza) di Pieve di Cadore e il Soccorso alpino di Sappada che hanno recuperato l'uomo ferito e la bambina, constatando la morte dell'altro escursionista. Quando hanno avuto l'ok della magistratura hanno poi ricomposto il corpo dell'uomo morto e lo hanno portato al Rifugio Sorgenti del Piave.

Gli escursionisti si sono ritrovati nel mezzo di una tempesta di grandine e fulmini e purtroppo non c'è stato niente da fare per il papà della bimba, mentre lei ha subìto uno shock e per questo i soccorritori hanno pensato bene di chiamare anche degli psicologi per aiutarla subito dopo la tragedia.

Escursionista ucciso da un fulmine a Peralba

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO