Naufragio in Indonesia, restano due dispersi

Delle 25 persone presenti sull'imbarcazione ne sono state salvate 23, tra cui due italiani.

Mancano ancora due delle 25 persone presenti sull'imbarcazione che sabato scorso è affondata tra le isole Lombok e Komodo in Indonesia. 23 sono state salvate e tra di loro c'erano anche due italiani, ma due devono ancora essere recuperate.

La barca era stata dirottata da un'improvvisa tempesta ed era andata a sbattere su una barriera corallina. Era tra l'altro priva di radio e strumenti di orientamento. Tuttavia le operazioni di salvataggio sono andate a buon fine per quasi tutti i turisti presenti sull'imbarcazione, tranne due, di cui non si conosce ancora la nazionalità, e che risultano ancora dispersi.

Intanto la Farnesina ha fatto sapere che i due italiani che erano sulla barca sono tra le persone già salvate e stanno benne, anche se sono state portate in un ospedale vicino al luogo del naufragio per degli accertamenti. Il ministero degli Affari Esteri ha spiegato che il suo personale in Indonesia è in contatto con loro e in stretta collaborazione con le strutture italiane e stanno fornendo tutta l'assistenza necessaria.

Il naufragio è avvenuto durante una traversata tra le isole di Lombok e Komodo, che attirano ogni anno moltissimi turisti. Si tratta di una zona al largo dell'isola di Sumbawa, nel Sud del Paese e a Est di Bali. L'incidente si è verificato la mattina presto di sabato, ma soltanto nella notte tra sabato e domenica sono stati recuperati i turisti che risultavano dispersi e che erano inizialmente quindici, cioè dieci stranieri e cinque indonesiani.

In Indonesia gli incidenti in mare sono piuttosto frequenti perché spesso i barconi sono carichi più del dovuto e inoltre le misure di sicurezza non sono rispettate, però solitamente almeno le barche per i turisti sono un po' più sicure.

Naufragio in Indonesia

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO