Alto Adige: alpinista morto di freddo

Un alpinista austriaco è morto per il freddo mentre scendeva da un'escursione in alta quota in Alto Adige. Altra vittima sulla Sassongher.

Tragica morte per un alpinista, che si era avventurato in alta montagna in valle Aurina, Alto Adige, con pantaloni corti, maglietta e scarpe da ginnastica: l'austriaco è deceduto a causa del freddo. L'uomo, durante la discesa dal Picco dei Tre Signori (3.499 metri), ha mancato la via normale ed è finito in un pendio molto esposto.

Ha chiamato il soccorso alpino austriaco con il cellulare, che ha girato la telefonata d'emergenza al 118 altoatesino. Gli uomini della guardia di finanza e del soccorso alpino della valle Aurina sono subito partiti e fino a mezzanotte sono rimasti in costante contatto con l'alpinista; quest'ultimo, grazie a una torcia, dava segnali sulla sua posizione. All'1.30, quando è stato raggiunto, aveva perso i sensi.

A quell'ora, infatti, la temperatura era scesa di parecchi gradi sotto lo zero. Nonostante i lunghi tentativi di rianimazione, l'austriaco è morto sul posto. Questa mattina la salma è stata recuperata dall'elisoccorso. Purtroppo, la giornata di ieri deve annoverare un'altra vittima della montagna: un alpinista è precipitato dalla via ferrata del Sassongher, in val Badia.

Anche in questo caso, l'elisoccorso di Bolzano non ha potuto far altro che recuperare la salma. La vittima è un cittadino polacco di 51 anni. In un punto particolarmente esposto, avrebbe perso l'appiglio, precipitando per un centinaio di metri e morendo sul colpo. L'allarme è stato lanciato da altri alpinisti che si trovavano a poca distanza.

Alto Adige

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO